menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato un pluripregiudicato ricercato da novembre

Il senegalese è accusato dei reati di contraffazione del permesso di soggiorno, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, resistenza a pubblico ufficiale, associazione a delinquere ed altri reati minori

Ieri sera, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, hanno arrestato presso un albergo di Via Ricciardi, un pluripregiudicato, ricercato dallo scorso novembre, cittadino senegalese di 43 anni.

Lo straniero, si era recato presso la struttura alberghiera con una sua connazionale di 38 anni e all’atto della registrazione aveva presentato il suo passaporto. Il sistema alloggiati, collegato con la Questura, ha immediatamente allertato i poliziotti. Il senegalese era infatti destinatario di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale di Napoli lo scorso 7 novembre.

I poliziotti si sono pertanto recati presso l’albergo, hanno rintracciato, identificato ed arrestato il 43enne. L'uomo, pregiudicato per vari reati, tra cui associazione per delinquere e destinatario di due provvedimenti di espulsione dell’Autorità Giudiziaria e di un decreto di espulsione emesso dal prefetto di Vibo Valentia, è ora accusato dei reati di contraffazione del permesso di soggiorno, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, resistenza a pubblico ufficiale, associazione a delinquere ed altri reati minori. Il provvedimento della magistratura napoletana era destinato anche ad altri membri dell’organizzazione criminale quasi tutti catturati, ma il senegalese era riuscito a rendersi irreperibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento