menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Voragini piazza San Carlo, gli abitanti: "Noi l'avevamo detto"

Una tragedia annunciata. Si fanno sentire i cittadini Quartieri spagnoli colpiti dall'apertura di tre voragini la notte tra il 22 e il 23 settembre: "Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato"

Il centro storico crolla durante la notte, si riapre la “questione Manutenzione” nei Quartieri Spagnoli. Cinque le palazzine evacuate, il pavimento della chiesa seicentesca è sprofondato del tutto, le famiglie che vivono adiacenti al disastro temono il peggio, vivendo in palazzi antichissimi non sottoposti a controlli da decenni.

  Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato  
Le persone sfollate sono state 200, tra queste 120 hanno chiesto aiuto al Comune e verranno ospitate nell’istituto dei Vincenziani, così come stabilito dal Sindaco Iervolino.

Ma la  rabbia tra i cittadini è tanta, inizia a farsi avanti chi pare avesse dato l’allarme da giorni a causa di rumori non identificati “Abbiamo inviato lettere e mandato fax ma nessuno ci ha mai ascoltato, da giorni sentivamo in casa strani rumori e quando si sono aperte le voragini il rumore era lo stesso ma molto più forte” e anche dal quartiere Avvocata i cittadini denunciano di aver chiesto assistenza a inizio settembre per le voragini, ma nessuno si è degnato di recarsi sul luogo.

Le foto


p1010530voragini1


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Salute

Al Policlinico Federico II visite ed esami gratuiti per le donne

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento