menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via San Gregorio Armeno

Via San Gregorio Armeno

Chiude Via San Gregorio Armeno dopo il crollo del palazzo

Decisione della Protezione Civile. L'artista Marco Ferrigno. "Si deve intervenire, è certo. Non vogliamo fare la fine di Barletta. Così rischiamo che la gente non verrà più a San Gregorio Armeno per altri 50 anni"

La decisione è arrivata nella serata di ieri. Via San Gregorio Armeno è chiusa ai pedoni. In particolare da piazza San Gaetano a via Giuseppe Maffei, all’altezza del palazzo pericolante. A meno di quarantott’ore dal crollo di una parte consistente del cornicione dell’edificio secentesco - l’antico Banco del popolo - la Protezione civile ha disposto la chiusura della strada.

La decisione arriva a venti giorni dalla fiera del Natale e rischia di deludere le aspettative coltivate per un anno intero dagli artigiani dei presepi. Restano anche i dubbi sulle difficoltà per il flusso dei visitatori che si trovano a imboccare una strettoia senza uscita. Ma, al di là dello scontento, su tutto prevale la sicurezza. La situazione resta pericolosa, conferma l'artista dei pastori Marco Ferrigno. "Si deve intervenire, è certo. Se si chiude la strada per noi è un danno. Ma se risolvono subito e ci consentono di fare la nostra fiera, allora chiudano pure. Non vogliamo fare la fine di Barletta. Così rischiamo che la gente non verrà più a San Gregorio Armeno per altri 50 anni".

E a pagare più di tutti sono i negozi sotto le mura dell’edificio: un parrucchiere, una bancarella e un artigiano. Per loro, un'ordinanza di sgombero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Salute

Al Policlinico Federico II visite ed esami gratuiti per le donne

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento