rotate-mobile
Avvocata Avvocata / Via San Gregorio Armeno

San Gregorio Armeno, tempo scaduto. E arriva la riapertura

La strada dei pastori torna a essere percorribile dopo il crollo di calcinacci dal palazzo del Banco del Popolo. I commercianti: "Chiediamo solo che tornino le condizioni per continuare a lavorare"

Il gran giorno. Questa mattina a San Gregorio Armeno, dove da due settimane si vivono condizioni difficili a causa del crollo di calcinacci dall'antico palazzo del Banco del Popolo, è tornato tutto nella normalità o quasi.

Tra proteste e serrate dei negozi, a risposta del Comune era stata: entro venerdì 28 ottobre le transenne che bloccano la strada saranno indietreggiate e l'arteria diverrà di nuovo percorribile. E quel giorno è arrivato.

"Ci siamo impegnati a fondo, ognuno per la parte di competenza – hanno detto gli Assessori Donati, Narducci (Sicurezza) ed Esposito (Sviluppo e Commercio) – affinché la caratteristica “via dei pastori”non fosse penalizzata per le attività commerciali che si intensificano, in modo particolare, in corrispondenza delle festività di Ognissanti e della commemorazione dei defunti. Questo risultato è stato possibile grazie - soprattutto - al lavoro di vigilanza che, fin dal giorno della caduta dei conci dalla sommità dell'edificio, hanno svolto i tecnici del Comune. Ora, dopo le allarmistiche notizie circolate in occasione della chiusura al transito pedonale, dovremo impegnarci al massimo per pubblicizzare ai turisti di tutto il mondo la riapertura di San Gregorio Armeno"

I lavori a San Gregorio Armeno - Foto V. Graniero

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Gregorio Armeno, tempo scaduto. E arriva la riapertura

NapoliToday è in caricamento