rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Avvocata Avvocata / Piazza Monteoliveto

Spray sui corpi e non sui monumenti, la "provocazione" anti vandalismo

Si tratta dell'iniziativa promossa dal consigliere della II Municipalità Pino De Stasio con l'associazione Diversamente Uguali: la protesta è avvenuta a piazza Monteoliveto, simbolo del "tag selvaggio"

Hanno imbrattato i loro corpi con lo spray, per protestare contro la triste pratica dei "tag" poco ortodossi sui monumenti della città: è l'iniziativa di Pino De Stasio, consigliere della II Municipalità, e dell'associazione Diversamente Uguali.
Si tratta di una campagna di sensibilizzazione in vista del cleaning day, organizzato dall'associazione antigraffiti, previsto per domenica 28 settembre.

"Abbiamo scelto di mettere in atto la nostra provocazione davanti una delle fontane più vandalizzate della città - commenta lo stesso De Stasio - Quello di Monteoliveto infatti, è un monumento divenuto tela per vandali e non per i veri artisti che non sporcherebbero mai i simboli del nostro patrimonio artistico".

Cleaning day, la protesta: "Corpi imbrattati, come i monumenti"


Si fa largo la protesta quindi, questo in vista di una giornata, domenica, volta a ridare valore ai monumenti cittadini ed a rivalutare gli stessi artisti di strada. "La nostra azione mira oltre che a condannare il vandalismo, a ridare slancio alla figura del writer", spiegano i promotori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spray sui corpi e non sui monumenti, la "provocazione" anti vandalismo

NapoliToday è in caricamento