Avvocata Avvocata / Piazza Dante Alighieri

'Resistanbul': a Piazza Dante in presidio per la Turchia

Un gruppetto di giovani partenopei ha dato vita, lunedì pomeriggio, ad un presidio di solidarietà per il popolo turco. Bandiere e striscioni contro la dura repressione governativa

Presidio di solidarietà alla Turchia @Daniela Proietto

Un gruppo di giovani napoletani si è riunito ieri pomeriggio per esprimere solidarietà al popolo turco e alla dura repressione del governo nei confronti delle manifestazioni che ormai si diffondono in molte città.

Quella che era partita, infatti, come una pacifica protesta per difendere un polmone verde della città di Istanbul dalla costruzione dell'ennesimo centro commerciale, è stata duramente repressa, con scontri e durissime cariche e per questo si è poi diramata fino ad Ankara e Smirne, diventando sempre più una mobilitazione in difesa della democrazia. Centinaia i feriti e purtroppo si cominciano a contare anche i morti.

Per questo motivo, sfidando i disagi e l'imprevedibilità della viabilità dovuta al concomitante sciopero del trasporto pubblico, questi ragazzi napoletani si sono dati appuntamento via facebook per incontrarsi 'fisicamente' a Piazza Dante. Per esprimere solidarietà e vicinanza a chi, in queste ore, in un'altra nazione, combatte per difendere ideali condivisi di democrazia e libertà.

Sono arrivati muniti di bandiere turche e di cartelli 'multilingua' con frasi di solidarietà in turco, inglese e ovviamente anche in napoletano. Un piccolo gesto, capace di esprimere grande solidarietà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Resistanbul': a Piazza Dante in presidio per la Turchia

NapoliToday è in caricamento