menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della scorsa edizione

Un momento della scorsa edizione

Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano, ecco la 16ma edizione

Si terrà dal 1 al 5 aprile, nel centro di cultura Domus Ars in via Santa Chiara 10, il tradizionale appuntamento alla riscoperta della Scuola musicale Napoletana del Settecento

Torna il Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano, giunto quest'anno alla 16ma edizione. In programma dall'1 al 5 aprile, l'iniziativa sarà ospitata dal centro di cultura Domus Ars in via Santa Chiara 10.

L'obiettivo è anche quest'anno di riproporre le musiche note ed inedite della Scuola musicale Napoletana del Settecento, un tema che l'ideato dal festival, il Maestro Enzo Amato, ha riproposto anche nel suo ultimo libro “La Musica del Sole”.

L'edizione 2015 presenterà un repertorio particolarmente aderente alla liturgia pasquale in cui va ad inserirsi. Nel dettaglio, ecco il programma della manifestazione.

Mercoledì 1 aprile ore 20.30Le sette ultime parole di Cristo sulla Croce” di Niccolò Jommelli, per la revisione Pietro Andrisani e con l’esecuzione dell’ENSEMBLE DISCANTUS del CORO VOCALIA e dei solisti Guido FERRETTI – tenore, Piero VITIELLO – basso, Antonello GRIMA – violoncello, Manuela ALBANO – violoncello, Paolo BALESTRIERI – fagotto, Luigi LAMBERTI – contrabbasso, con la direzione di Luigi GRIMA.

Giovedì 2 aprile ore 20.30Ad Sepulcrum” con musiche di Antonio Vivaldi, Gaetano Veneziano e Leonardo Leo. Sarà eseguita la prima esecuzione moderna della Lectio Quinta del Giovedì Santo, per l’anniversario dei 300 anni della nascita del napoletano Gennaro Manna, già maestro di Cappella del Tesoro di San Gennaro. Protagonisti l’ENSEMBLE LE MUSICHE DA CAMERA con Rosa MONTANO – mezzosoprano, Egidio MASTROMINICO – violino di concerto, Roberto ROGGIA – violino I di ripieno, Federico VALERIO – violino II concertino, Fernando CIARAMELLA – viola, Leonardo MASSA – violoncello, Ottavio GAUDIANO – contrabbasso, Giuseppe PETRELLA – tiorba e chitarra barocca, Debora CAPITANIO – clavicembalo. La produzione è dell’Associazione Area Arte “Convivio Armonico”

Venerdì 3 aprile ore 20.30, venerdì Santo, anche quest’anno il Festival ripropone lo “Stabat Mater” di Giovan Battista Pergolesi, ma in una versione con coro.
Diretto da Giuseppe POLESE, il CORO JUBILATE DEO sarà accompagnato da I SOLISTI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA DI NAPOLI con voci soliste Mariateresa POLESE – soprano, Tonia LANGELLA – mezzosoprano, all’organo Nicola POLESE, dirige Enzo AMATO.
Sarà inoltre eseguito in prima esecuzione moderna “Miserere mei Deus” di Pasquale Anfossi, già noto al pubblico per essere stato plagiato da Mozart.

Sabato 4 aprile ore 20.30Il concerto a Napoli”, concerto di musica strumentale di autori napoletani quali Domenico Cimarosa. Con il concerto per pianoforte eseguito da Lorenzo TRAVERSO, il concerto per flauto in Sol maggiore di Giovan Battista Pergolesi con al flauto Stefano TRAVERSO, e il concerto per viola di Michele Mascitti per revisione di Pietro Andrisani con alla viola Marco TRAVERSO. Accompagna l’ENSEMBLE DISCANTUS.

Domenica 5 aprile alle ore 18.30, infine, il festival celebra Pasqua all’insegna della gioa tutta partenopea: sarà rappresentato l’intermezzo Pergolesiano “La serva padrona” con I SOLISTI DELL’ORCHESTRA DA CAMERA DI NAPOLI, Tina SOLDI al clavicembalo, e i protagonisti Serpina Marina ZYATKOVA – soprano, Uberto Carlo TORRIANI – basso, Vespone Valerio BALZAMO – mimo, la Regia di Eva BUCHMANN e la direzione di Christian DELISO.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento