menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina a domicilio per professionisti e imprenditori: 11 arresti

Consegne a Posillipo, Chiaia e Capri. Le indagini portano ai clan Mazzarella e Di Biase. Tra i più assidui consumatori un noto ginecologo napoletano che eseguiva anche interventi sotto l'effetto dello stupefacente

Procuravano e consegnavano anche a domicilio dosi di sostanze stupefacenti - soprattutto cocaina - a professionisti ed imprenditori napoletani. E così undici persone, accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Napoli-Bagnoli. Nei loro confronti la magistratura ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Durante le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, i carabinieri hanno scoperto l'organizzazione, attiva nei Quartieri spagnoli. Sulla base di ordini telefonici di stupefacenti da parte di professionisti e imprenditori, provvedeva alla consegna a domicilio delle dosi, nei quartieri di Posillipo, Chiaia e nell'isola di Capri.

Individuati inoltre i canali di approvvigionamento e tracciati i rapporti tra i vertici del gruppo di spacciatori ed esponenti dei clan camorristici dei Mazzarella e dei Di Biase, operanti nel centro storico della città.

Secondo quanto emerso dalle indagini,  tra i più assidui consumatori di cocaina c'era anche un noto ginecologo napoletano che ordinava lo stupefacente e se lo faceva portare nella clinica in cui lavora anche due o tre volte al giorno. Il professionista, sotto l'effetto dello stupefacente, eseguiva anche interventi chirurgici. Nelle conversazioni con gli spacciatori le dosi di cocaina erano definite 'bottiglie di vino', 'profumi' o 'borse'.

Il ginecologo spendeva per ciascuna dose di cocaina circa 90 euro; per questo prezzo otteneva che gli spacciatori gli consegnassero lo stupefacente in clinica, allo studio, a casa o in strada e non frequentava così luoghi noti per lo spaccio. Insomma, pagava di più rispetto al prezzo di mercato proprio per non esporsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento