Avvocata Avvocata / Vico Campanile al Consiglio

Arrestata, chiede che in carcere la porti un personaggio di "Squadra antimafia"

Una 25enne dei Quartieri custodiva una pistola in camera da letto, forse per conto dei clan. All'arrivo degli agenti ha spiegato che avrebbe preferito il vicequestore Calcaterra della fiction

Marco Bocci, il Calcaterra della fiction

Nascondeva in casa una pistola, la 25enne incensurata arrestata ieri dalla polizia. Agli agenti ha confessato che le sarebbe piaciuto essere arrestata dal vicequestore Domenico Calcaterra, un personaggio (interpretato da Marco Bocci) della fiction "Squadra antimafia 5 - Palermo", ma si è dovuta accontentare dei poliziotti della narcotici.

La ragazza viveva in vico Campanile al Consiglio, ai Quartieri Spagnoli. Nascondeva in casa, in una brandina della camera da letto, una pistola calibro 9 di fabbricazione jugoslava: si pensa che possa appartenere ad elementi dei clan dei Quartieri, che hanno deciso di affidarla a lei per tenerla "al sicuro". I poliziotti coinvolti nell'arresto della 25enne la descrivono come per nulla preoccupata di finire in manette, forse immedesimandosi nel personaggio di Rosy Abate, la "donna di mafia" della fiction che pare la appassioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata, chiede che in carcere la porti un personaggio di "Squadra antimafia"

NapoliToday è in caricamento