Afragola

Il centro antiviolenza di Afragola entra nel circuito del numero 1522

Il Centro Anti Violenza di Afragola "Insieme senza Violenza", della Azienda Consortile dell'Ambito 19, il cui comune capofila é appunto Afragola, é entrato a far parte del circuito telefonico 1522.

Il Centro Anti Violenza di Afragola "Insieme senza Violenza", della Azienda Consortile dell'Ambito 19, il cui comune capofila é appunto Afragola, é entrato a far parte del circuito telefonico 1522. Istituito dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il 1522 é un numero di pubblica utilità completamente dedicato alle donne vittime di violenza. Nonostante ci siano degli orari ben precisi, il CAV di Afragola lavora spesso anche fuori orario poiché ogni chiamata - ci dice la dottoressa Anna Giugliano - anche se fuori orario, potrebbe salvare la vita di una donna. "Molte volte rispondiamo anche fuori orario - dichiara la dott.ssa Giugliano - perché quelli potrebbero essere gli unici orari in cui una donna può chiedere aiuto o potrebbe trattarsi di un'emergenza, e poiché la nostra é una vocazione prima che lavoro, rispondiamo e aiutiamo a qualsiasi ora. Oltre a telefonate fuori orario ci capitano anche telefonate " fuori ambito" - prosegue - ovvero di donne che non fanno parte dei comuni che abbracciamo, ma non per questo noi non interveniamo, in questi casi contattiamo subito le Politiche Sociali dei comuni alle quali appartengono le vittime, e comunque le seguiamo in tutto, non ci toccherebbe - conclude - ma lo facciamo perché per noi la priorità sono le donne vittime di violenza da assistere ed aiutare". Fiera del CAV é ovviamente anche la dottoressa Alessandra Iroso, dirigente delle Politiche Sociali del comune di Afragola, la quale ha voluto fortemente questa realtà e che ogni giorno contribuisce a renderla più forte e concreta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro antiviolenza di Afragola entra nel circuito del numero 1522

NapoliToday è in caricamento