Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appiccicare, arricettare e disperato: quando italiano e napoletano sono all'opposto

Lo scrittore e napoletanista Amedeo Colella spiega come il napoletano differisca talmente dall'italiano da presentare alcuni termini che, tradotti nella lingua nazionale, significano addirittura il contrario

 

Appiccicare, arricettare e disperato. Tre termini che secondo lo scrittore e napoletanista Amedeo Colella testimoniano non solo la differenza tra italiano e napoletano, ma anche il fatto che il napoletano non sia un semplice dialetto ma una vera lingua. Questi tre termini, infatti, tradotti dal partenopeo alla lingua nazionale, o viceversa, acquisiscono un significato addirittura contrario. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento