Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiusura ospedale San Gennaro, cassonetto incendiato e blocco stradale a Capodimonte

 

Non si ferma la mobilitazione per bloccare la trasformazione dell’Ospedale San Gennaro in poliambulatorio. Nella serata del 26 ottobre nuovo blocco stradale, ma a differenza degli altri due blocchi delle scorse settimane, si sono verificati attimi di forte tensione. Un corteo è partito da Piazza Sanità per raggiungere Corso Amedeo di Savoia, ma sulla carreggiata erano stati già posti in precedenza numerosi cassonetti della spazzatura e della raccolta differenziata che impedivano il regolare transito dei veicoli. Dopo l’ennesima richiesta d’incontro rifiutata dal Governatore De Luca un manifestante è salito sul tetto di un autobus e ha acceso un forte petardo. Durante il blocco un cassonetto è stato incendiato, ma alcuni manifestanti hanno subito spento le fiamme. Dopo due ore di blocco e con l’arrivo di vari mezzi del reparto celere della Polizia di Stato e dei Carabinieri con l’intermediazione della DIGOS il blocco si è sciolto per poi ripartire verso l’Ospedale San Gennaro, dove si è tenuta un’assemblea conclusiva in cui ha partecipato anche Ivo Poggiani, Presidente della Terza Municipalità.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento