menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un piccolo Napoli batte il Chievo e chiude in zona Europa

Hamsik e Quagliarella guidano alla vittoria i compagni contro un Chievo ben organizzato ma sterile. Mazzarri, mai sconfitto, conquista il decimo risultato utile consecutivo e il sesto posto. Si riprende il 6 gennaio contro l’Atalanta

Basta il minimo sindacale al Napoli per avere la meglio sul Chievo. Sono i due giocatori con maggior tecnica, Hamsik e Quagliarella, a consegnare l’ultima vittoria dell’anno ai partenopei e il concomitante sesto posto che sembrava inimmaginabile dopo un inizio di campionato così disastroso. Ed invece la cura Mazzarri ha fatto miracoli. Dieci risultati utili consecutivi, senza l’onta di alcuna sconfitta sotto la gestione dell’ex tecnico sampdoriano.

L’ultimo ostacolo del 2009 non s’è rivelato tanto ostico come potevano far presagire le ultime uscite dei clivensi, ma di certo non si può parlare di una tranquilla scampagnata per Hamsik e soci. Nonostante il vantaggio immediato, arrivato al 5’ dopo la bella sgroppata di Gargano con assist per Denis che viene atterrato in area con conseguente rigore trasformato con freddezza dallo slovacco (ottavo gol stagionale e capocannoniere del Napoli), i partenopei non sono mai riusciti ad impossessarsi del match, lasciando anzi spesso l’iniziativa al Chievo che però non è andato oltre alcuni traversoni sempre ben controllati dall’attento De Sanctis.
La spinta degli azzurri, infatti, non s’è mai fatta prepotente dopo il gol di Hamsik e man mano che il buio e il freddo calavano sul San Paolo anche la gara andava facendosi più brutta. Il predominio territoriale del Chievo veniva solo spezzato dai pochi sporadici contropiedi e puntate offensive di Quagliarella ed Hamsik. La difficoltà a far gioco e la pressione degli ospiti costringeva Mazzarri a tirare fuori uno spento Denis per Bogliacino. Una mossa per garantire maggiore geometrie e rinfoltire la zona centrale del campo, completamente a disposizione del Chievo fin lì. Ma anche nella ripresa gli unici brividi che corrono lungo la schiena di De Sanctis e dei 40.000 del San Paolo sono dovuti a sporadici palloni sparacchiati verso l’area azzurra ben presidiata dalla retroguardia napoletana.

Tocca così a Quagliarella, splendidamente lanciato da Bogliacino, in piena “zona Mazzarri” (87’) segnare il gol della sicurezza con un diagonale di sinistro che lascia di sasso Sorrentino. E’ l’ultimo gol del 2009, segnato dall’acquisto più costoso della storia del club azzurro. A lui, che anche quest’oggi non è riuscito ad esprimersi al massimo il suo potenziale, Mazzarri affiderà gran parte delle speranze di proseguire su questa strada il cammino del Napoli.

TOP


De Sanctis 6,5: Attento sulla zuccata di Abbruscato, sulla punizione di Marcolini neutralizzata con un volo plastico e in pieno recupero su Bentivoglio. Ma è soprattutto sui cross che piovono nella sua area che mostra il meglio di sé, guidando con sicurezza la propria retroguardia.

Quagliarella 6: Non fa tante cose, estraniandosi sovente dal gioco, ma l’assist che lancia Hamsik in solitaria verso Sorrentino e il gol con tiro in diagonale sono da grande giocatore.  

FLOP


Denis 5,5: 70’ minuti in cui si mette in mostra solo per il rigore conquistato. Troppo poco.

Zuniga 5: Lascia troppo spesso via libera a Luciano, che lo punta e lo salta con facilità. Mazzarri lo tira giustamente fuori nell’intervallo. A sinistra non può giocare.

NAPOLI-CHIEVO 2-0
NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro (dal 44' st Rinaudo), Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Pazienza, Zuniga (dal 1' st Contini); Hamsik; Denis (dal 22' st Bogliacino), Quagliarella. (A disp: Iezzo, Cigarini, Datolo, Pià). All.: Mazzarri.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Morero, Yepes, Mantovani; Luciano, Rigoni, Marcolini (dal 36' st Ariatti); Pinzi (dal 19' st Bentivoglio); Pellissier, Abbruscato (dal 19' st Granoche). (A disp.: Squizzi, Malagò, Mandelli, Bogdani). All.: Di Carlo.
ARBITRO: Bergonzi di Genova

MARCATORI: rig. Hamsik al 7'pt, Quagliarella al 42'st

NOTE: cielo sereno, terreno di gioco in cattive condizioni. Angoli: 4-0 per il Chievo. Ammoniti: Aronica (N), Quagliarella (N), Campagnaro (N), Cannavaro (N), Contini (N), Sorrentino (C), Rigoni (C) e Ariatti (C). Recupero: 1'; 4'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento