rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Sport

Il ritorno del Giro, l’Atp 250 e il sogno scudetto: il 2022 dello sport a Napoli

Gli ultimi intensi dodici mesi dello sport napoletano tra racconti, ricordi ed immagini

Il 2022 è stato un anno intenso per lo sport a Napoli. Tanti gli eventi che hanno caratterizzato gli ultimi 12 mesi, dal ritorno del Giro d'Italia in città, passando per il torneo Atp 250 di tennis ed i sogni scudetto nel calcio e nel calcio a 5. Ripercorriamoli tra racconti, ricordi ed immagini.

Gennaio – Ufficiale l’addio di Insigne a fine stagione

L’anno calcistico inizia con la sfida più attesa, Juventus-Napoli, in programma all’Epifania a Torino. La vigilia del match è però funestata dalla ‘tempesta’ Covid che si abbatte sugli azzurri. Tanti gli assenti, per una squadra che sbarca in Piemonte decimata ed orfana dell’allenatore Luciano Spalletti, anch’egli positivo. Non mancano ancora una volta le polemiche nelle ore precedenti al match tra Asl e quarantene. Alla fine si gioca regolarmente e i partenopei disputano un grande match, nonostante le difficoltà di formazione. Mertens porta in vantaggio il Napoli nel primo tempo, poi nella ripresa Chiesa fissa il risultato sull’1-1.

L’8 gennaio 2022 è un’altra data importante nella storia recente del club azzurro: il Toronto annuncia ufficialmente di aver raggiunto un accordo con Lorenzo Insigne a partire dal 1° luglio, sancendo così il divorzio a fine stagione tra il capitano e la società di De Laurentiis dopo un idillio durato 10 anni di fila.

Il Napoli nel frattempo sul campo prosegue nel migliore dei modi il mese di gennaio, centrando tre vittorie di fila contro Sampdoria, Bologna e nel derby contro la Salernitana al Maradona, rilanciandosi nella lotta scudetto.

Febbraio – Il Barcellona elimina il Napoli dall’Europa League

Febbraio è il mese delle grandi sfide per il Napoli. La prima si gioca al Maradona sabato 12 febbraio. Gli uomini di Spalletti affrontano l’Inter di Simone Inzaghi in un scontro di alta classifica. Finisce 1-1 con gol di Insigne e Dzeko. Arriva poi l’attesissimo doppio incontro europeo con il Barcellona ai play off di Europa League: all’andata gli azzurri impattano per 1-1 al Camp Nou (con gol di Zielinski), mentre al ritorno i blaugrana passano per 4-2 a Fuorigrotta, eliminando i partenopei dalla competizione. A fine mese arriva, però, un successo importante in campionato all’Olimpico ai danni della Lazio per 2-1 con gol vittoria di Fabian Ruiz in pieno recupero.

Barcellona-Napoli foto Ansa-2

(L'esultanza dei calciatori del Napoli al Camp Nou dopo il gol di Zielinski - credits photo Ansa)

Marzo – Il Napoli Basket cambia guida: esonerato Sacripanti, arriva Buscaglia

Il 6 marzo al Maradona si gioca l’attesissima sfida scudetto tra Napoli e Milan. I rossoneri riescono ad avere la meglio in un match molto equilibrato grazie alla rete di Giroud ad inizio ripresa. Gli azzurri riscattano la sconfitta interna contro i lombardi con un doppio successo contro Verona e Udinese con quattro gol complessivi di Osimhen.

Nel basket la Gevi Napoli, dopo 10 sconfitte di fila in campionato, decide di cambiare la guida tecnica: il club del presidente Grassi esonera l’uomo dell’accoppiata promozione-Coppa Italia Pino Sacripanti, che viene sostituito da Maurizio Buscaglia, commissario tecnico della nazionale olandese.

Sacripanti - foto Ansa-2

(Pino Sacripanti - foto Ansa)

Aprile – Sfumano i sogni scudetto del Napoli nelle tre sfide con Fiorentina, Roma ed Empoli

Dopo il pesantissimo successo in casa dell’Atalanta per 3-1 ad inizio mese, il Napoli, nonostante il vento in poppa, vede sfumare il sogno scudetto. Gli azzurri nel tris di partite contro Fiorentina, Roma ed Empoli racimolano solamente un punto in classifica e salutano le speranze tricolori. Dopo la trasferta in Toscana arriva una settimana difficile: prima il ritiro annunciato dalla società, poi rimpiazzato con alcune cene serali. Poi la contestazione dei tifosi in occasione di Napoli-Sassuolo.

Spalletti - foto Ansa-6

(Luciano Spalletti - foto Ansa)

Maggio – Il Giro d’Italia torna a Napoli: sul traguardo del Lungomare trionfa De Gendt

Il mese di maggio comincia con una bella notizia sul fronte basket. La Gevi Napoli, 10 mesi dopo il ritorno in Serie A1, vince per 64-56 sul campo della Fortitudo Bologna e conquista la permanenza nella massima serie italiana. 

Sabato 14 maggio Napoli festeggia il ritorno del Giro d'Italia in città. Sul traguardo del Lungomare a trionfare è il belga Thomas De Gendt, al termine di una tappa entusiasmante.

Il Napoli nel frattempo chiude il campionato al terzo posto con 79 punti e torna in Champions League dopo due stagioni di assenza. In occasione dell'ultima partita casalinga contro il Genoa, Lorenzo Insigne saluta il Maradona tra le lacrime

Giro d'Italia, l'arrivo a Napoli - foto M.Parisi/NapoliToday

Giugno - Il Napoli prepara la 'rivoluzione' sul mercato

Il mese di giugno, come da tradizione, è il periodo che segna l'apertura delle 'danze' del calciomercato. Il Napoli inizia a gettare le basi di quella che diventerà con il passare delle settimane una vera e propria rivoluzione. I primi colpi del ds Giuntoli sono gli ingaggi di Khvicha Kvaratskhelia dalla Dinamo Batumi e del nazionale uruguaiano Mathias Olivera dal Getafe, entrambi già bloccati da tempo. 

Kvaratskhelia - foto Ansa-4

Kvaratskhelia (foto Ansa)

Luglio - Koulibaly dice addio al Napoli dopo 8 stagioni

Il Napoli inizia la nuova stagione per la prima volta dopo tantissimo tempo senza Lorenzo Insigne e Dries Mertens, i due migliori marcatori di tutti i tempi della storia azzurra. Il nuovo capitano è Giovanni Di Lorenzo. Proprio durante la prima parte del ritiro estivo, quello di Dimaro, arriva un altro addio di quelli 'pesanti'. Kalidou Koulibaly, infatti, passa ufficialmente al Chelsea per circa 40 milioni di euro. Il difensore franco-senegalese saluta i tifosi e la città con alcuni commoventi post sui social dopo 8 anni intensi vissuti all'ombra del Vesuvio. 

Agosto - Mertens saluta Napoli e si accasa al Galatasaray. Riparte il campionato

Passano poco più di due settimane e anche per Dries Mertens arriva il momento dell'addio al Napoli. Il 3 agosto il belga spegne le voci di un rinnovo ancora possibile con il club partenopeo e saluta il popolo napoletano tra le lacrime, prima di accasarsi al Galatasaray.

Nel frattempo a Ferragosto riparte il campionato ed il Napoli di Spalletti, rinnovato negli uomini e nello spirito, parte subito con una doppia vittoria con Verona e Monza, con il neo-acquisto Kvaratskhelia subito sugli scudi.

Sul mercato la società completa la rivoluzione: arrivano anche Ostigard, Sirigu, Kim, il 'Cholito' Simeone, Ndombele e Raspadori. In città si riaccende l'entusiasmo attorno agli azzurri, dopo un iniziale scetticismo per via dei tanti addii. 

Settembre - Il Napoli demolisce il Liverpool in Champions League e vola in campionato

Il 7 settembre è una data che entra nella storia del Napoli. Gli azzurri, nel primo incontro dei gironi di Champions League, demoliscono con un sonoro 4-1 i vice-campioni d'Europa del Liverpool in un Maradona in visibilio, con la stampa internazionale che celebra il successo e la prestazione di Di Lorenzo e compagni. La 'banda' Spalletti nel frattempo fa 'filotto' anche in campionato, cogliendo due successi pesanti in trasferta sui campi di Lazio e Milan ed in casa contro lo Spezia, con un gol di Raspadori allo scadere. In Europa da segnalare anche la vittoria per 3-0 sul campo dei Glasgow Rangers. 

Lobotka Milan-Napoli foto Ansa-2

(Lobotka tra i migliori in campo in Milan-Napoli - foto Ansa)

Ottobre – Musetti vince l’Atp 250 di Napoli nella finale tutta italiana con Berrettini

Ottobre è soprattutto il mese del tennis. A Napoli sbarca per la prima volta nella storia un torneo Atp 250. I primi giorni della manifestazione, però, si trasformano in una sorta di 'incubo'. La partenza è tutta in salita, a causa di problemi ai campi di gioco in cemento (allestiti per l'occasione al di sopra di quelli in terra rossa al Tc Napoli), con le immagini che via social fanno il giro del mondo. Dopo giorni di incertezza ed il rifacimento dei campi, con i match del tabellone di qualificazione nel frattempo spostati nella zona flegrea, si parte il martedì con il tabellone principale nella suggestiva "Arena del tennis" alla Rotonda Diaz. Alla fine il torneo se lo aggiudica Lorenzo Musetti, in una storica finale tutta italiana contro Matteo Berrettini. 

Il Napoli nel frattempo prosegue la sua marcia a vele spiegate in vetta alla classifica sia in Italia che in Europa. Gli azzurri battono Torino, Cremonese, Bologna, Roma e Sassuolo in campionato e rifilano molteplici goleade ad Ajax e Glasgow Rangers in Champions. Memorabile la vittoria degli uomini di Spalletti per 6-1 in Olanda alla Crujff Arena

Berrettini e Musetti - foto Ansa-2

Berrettini e Musetti premiati in occasione della finale dell'Atp 250 di Napoli (foto Ansa)

Novembre – Il Napoli centra gli ottavi di Champions e chiude a + 8 sul Milan prima della sosta del campionato

Nel primo giorno del mese di novembre il Napoli centra il primo importante obiettivo stagionale. Gli azzurri, pur perdendo per 2-0 in casa del Liverpool, centrano da primi classificati nel girone la qualificazione agli ottavi di finale di Champions, dove affronteranno i tedeschi dell'Eintracht Francoforte. 

In campionato gli azzurri centrano altri tre importanti successi, in casa dell'Atalanta e nel doppio confronto al Maradona contro Empoli e Udinese e chiudono in testa alla classifica a + 8 sul Milan prima della sosta della Serie A per i Mondiali in Qatar. 

Liverpool-Napoli Osimhen - foto Ansa

Van Dijk e Osimhen in Liverpool-Napoli (credits photo Ansa)

Dicembre – Anche il Napoli Calcio a 5 coltiva il sogno tricolore

Dicembre è il mese dei Mondiali in Qatar. Nonostante l'assenza dell'Italia, il cuore dei napoletani batte per l'Argentina, in ricordo del legame con Diego Armando Maradona. Dopo un'esaltante cavalcata, Messi e compagni riescono ad avere la meglio in una finale rocambolesca contro la Francia ai rigori e a laurearsi campioni del Mondo per la terza volta nella loro storia. A Napoli, soprattutto nelle strade del centro, esplode la festa per l'impresa dell'albiceleste

(video E. Esposito/NapoliToday)

Il Napoli, nel frattempo, dopo qualche settimana di riposo, riprende la preparazione in Turchia in vista del nuovo anno. Gli azzurri disputano quattro amichevoli, vincendo quelle ad Antalya contro l'Antalyaspor e gli inglesi del Crystal Palace e perdendo quelle disputate al Maradona prima di Natale contro il Villarreal degli ex Reina e Albiol ed il Lille dell'ex Ounas. 

C'è un'altra squadra partenopea, però, che chiude il 2022 coltivando il sogno tricolore nel Calcio a 5: si tratta del Napoli Futsal attualmente primo in classifica con 37 punti, con sei lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice, l'Olimpus Roma. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno del Giro, l’Atp 250 e il sogno scudetto: il 2022 dello sport a Napoli

NapoliToday è in caricamento