menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra, Marco Lollobrigida

A sinistra, Marco Lollobrigida

Telecronache Rai, Lollobrigida al veleno offende una tifosa del Napoli

Dal giornalista Rai, accusato di partigianeria all'andata del match conclusosi ieri tra Napoli e Lazio, due tweet contro giornalisti e tifosi partenopei. Riferimento implicito anche allo scrittore Maurizio De Giovanni

Marco Lollobrigida, il giornalista Rai protagonista con Marco Tardelli di una telecronaca di Lazio-Napoli dai più definita come dalla parte dei biancocelesti oltre il tollerabile, è tornato – all'indomani del ritorno di quella partita, e quindi dell'eliminazione dalla Coppa Italia del Napoli – sull'argomento, risvegliando le polemiche. E cadendo in un'ulteriore, l'ennesima, gaffe.

“Stamattina non leggo di mezzi scrittori o esibizioni di giornalismo stercorario – ha scritto il giornalista del servizio pubblico su Twitter – Strano. O forse no. I vigliacchi tornano nell’ombra”. In sé già una dichiarazione di dubbio gusto e senso, dato che “il giornalismo stercorario” potrebbe semplicemente non aver avuto nulla da eccepire nei riguardi dei protagonisti Rai di ieri (Rimedio e Tramezzani), anziché zittirsi soltanto perché il Napoli ha perso.

Ma il meglio Lollobrigida lo teneva in serbo per un secondo tweet. “Ci sono mezzi scrittori e giornalisticchi – gli ha scritto una tifosa in difesa di Maurizio De Giovanni, l'autore cui il giornalista Rai faceva riferimento – Per i quali vedo ancora una lunga gavetta, nel suo caso”, e lui: “Scusa, ma ti blocco. Sei troppo brutta, mi metti paura”. Un'offesa ad una donna, da parte di uno stipendiato Rai, che ha scatenato le ire del web.

Anche lo stesso De Giovanni, tirato in ballo perché dopo quella Lazio-Napoli aveva criticato i telecronisti, ha detto la sua: “Che dire? Il mezzo scrittore ribadisce che per fare il mestiere di giornalista, stercorario o no, servirebbe un po' di obiettività e qualche capacità professionale. Per questo ha scelto di fare il mezzo scrittore: così per dire quello che pensa realmente non ha bisogno di nascondersi dietro la veste di telecronista della televisione pubblica, che dovrebbe essere la più serena e obiettiva. Complimenti vivissimi: a posteriori ha confermato la perfetta verità di quello che avevamo rilevato tutti quanti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Presidio per Ugo Russo, la lettera commovente dei genitori

  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento