menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Napoli saluta l'Europa. Al Madrigal vince il Villareal per 2-1

Il troppo ampio turnover messo in atto da Mazzarri inevitabilmente costa caro agli azzurri. A nulla serve il vantaggio siglato da Hamsik. Si chiude tra le lacrime la trasferta in terra spagnola

Il Napoli saluta l'Europa ai sedicesimi di finale, uscendo sconfitto per 2-1 dal match del Madrigal contro il Villareal. Se un lato positivo può esserci, è che l'eliminazione è stata praticamente una scelta, più che una casualità. La scelta l'ha fatta il tecnico azzurro Walter Mazzarri che, come in Coppa Italia lo scorso anno contro la Juventus, ha deciso di ricorrere ad un troppo ampio turnover, finendo per indebolire inevitabilmente la qualità dell'undici mandato in campo. E dire che la partita era cominciata anche bene per il Napoli, pervenuto al vantaggio grazie ad un gol di testa di Hamsik al minuto 18. Il Napoli sembra poter addirittura raddoppiare e chissà con Cavani in campo al posto di Sosa, quanto gli azzurri avrebbero potuto far male agli spagnoli. Lavezzi intorno alla mezz'ora, lanciato verso la porta, calcia addosso al portiere avversario. Il Villareal comincia a prendere coraggio e Yebda inizia a regalare palla a centrocampo praticamente ad ogni azione. Al 42' arriva il pareggio spagnolo: Hamsik si addormenta e Nilmar lo supera, trafiggendo in area De Sanctis con tiro ad incrociare. Al 46' Yebda perde l'ennesimo pallone nella zona mediana, facendo partire un contropiede che culminerà con un tiro di Rossi, deviato sfortunatamente da Zuniga in rete. Si va al riposo con il Napoli sotto di 2-1. Si torna in campo, ma Cavani è ancora seduto in panchina. Bisogna aspettare ancora 8 minuti per vedere finalmente in campo il Matador al posto dell'evanescente Sosa. Con l'uruguaiano in campo la musica cambia del tutto, il Napoli è molto più pericoloso e la retroguardia spagnola fa fatica a contenerlo. Yebda, già ammonito, colpisce stupidamente il pallone con la mano a centrocampo. L'arbitro Cakyr lo grazia, ma Mazzarri finalmente lo toglie dal campo, sostituendelo con Pazienza. Al 20' palla in profondità di Lavezzi per Cavani, che si gira e colpisce il palo. 5 minuti dopo cross dalla destra di Zuniga e rovesciata di Cavani che finisce di poco alta sulla traversa. Al 31' altro legno per il Napoli: a colpirlo è Lavezzi direttamente da calcio d'angolo. A 10 minuti dal termine mossa della disperazione di Mazzarri: fuori Cribari e dentro Mascara, con la squadra che passa al 4-2-3-1. Ma è tutto inutile, il Villareal passa al turno successivo, il Napoli è fuori dall'Europa. Resta l'onore delle armi da rendere ai calciatori azzurri per aver lottato e soprattutto ai tifosi che hanno affollato gli spalti sin dal match eliminatorio con l'Elfsborg, che hanno creduto in questa competizione e che forse avrebbero meritato di vedere qualche titolare in più in campo in una serata del genere.

Villareal-Napoli 2-1

Villarreal (4-4-2): Diego Lopez, Gaspar, Gonzalo, Musacchio, Capdevila, Cazorla (33' st Català), Bruno Soriano, Borja Valero, Cani (36' st Gullon), Nilmar, Rossi (44' st Ruben). A disp. Juan Carlos, Cicinho, Kiko, Mubarak. All. Garrido

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cribari (38' st Mascara), Ruiz, Zuniga, Gargano, Yebda (19' st Pazienza), Dossena, Hamsik, Sosa (8' st Cavani), Lavezzi. A disp. Iezzo, Santacroce, Cannavaro, Maggio. All. Mazzarri 

Arbitro: Cakir (Turchia)
Marcatori: 18' pt Hamsik (N), 42' pt Nilmar (V), 46' pt Rossi) (V)
Note: ammoniti Musacchio, Yebda, Ruiz, Cazorla, Campagnaro, Capdevila, Nilmar, Hamsik

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento