menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udinese-Napoli, le parole dei protagonisti

All'interno le dichiarazioni di Mazzarri, De Sanctis e Guidolin

Le parole dei protagonisti di Udinese-Napoli:

Mazzarri: "Non siamo stati irriconoscibili. L'Udinese era messa bene in campo, ha segnato alla prima occasione e poi ha potuto giocare di rimessa. Nel secondo tempo abbiamo giocato bene, ma gli episodi finiscono hanno condizionato la partita. Forse era scritto che dovevamo perdere. Dopo il primo gol, ci siamo disuniti e innervositi e non abbiamo giocato come sappiamo. La prestazione della ripresa non è stata brutta. La sconfitta ci può anche stare. Il rigore? De Sanctis ha detto di non aver toccato Sanchez. Forse poteva accompagnarlo senza buttarsi".

De Sanctis: "Per me il rigore non c'era. Mi sono fermato e non ho cercato Sanchez. Lui fa sempre così, gli arbitri lo dovrebbero conoscere. Marek purtroppo ha sbagliato il rigore che avrebbe riaperto la partita. Resta il rammarico: avremmo potuto avere una classifica interessante visti gli altri risultati. La reazione è stata importante, ma dobbiamo migliorare. Questa sconfitta non è un ridimensionamento, ma rappresenta sicuramente un'occasione persa".

Guidolin: "Avevamo preparato questa gara partendo da un'idea ben precisa, ovvero nel precedere gli azzurri, abilissimi nello sfruttare gli spazi, esaltando le capacità di giocatori rapidi come Sanchez e Di Natale. E' una vittoria molto importante, quella di oggi, contro una grande squadra come il Napoli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento