Napoli-Zurigo, San Paolo blindato: in arrivo circa 2000 tifosi svizzeri

Questa sera a Fuorigrotta il match di ritorno dei sedicesimi di Europa League

Massima attenzione dentro e fuori lo Stadio San Paolo, dove questa sera si giocherà il match di ritorno dei sedicesimi di Europa League tra Napoli e Zurigo.

Previsto per l'incontro un afflusso di quasi 2000 tifosi svizzeri in città.

Dal punto di vista dell'ordine pubblico, dunque, le forze dell'ordine monitoreranno con grande attenzione la situazione, dopo gli scontri tra opposte tifoserie che si sono verificati appena una settimana fa a pochi passi dal Letziground Stadion di Zurigo. 

I supporters elvetici saranno scortati dal centro di Napoli fino al San Paolo e all'uscita dall'impianto di Fuorigrotta dopo la conclusione del match.

Lo Zurigo, attraverso il suo sito ufficiale, ha pubblicato un vademecum per i propri tifosi che si recheranno in trasferta nel capoluogo campano. Tra i consigli principali c'è quello di radunarsi alla Stazione Marittima per salire sui bus che li condurranno direttamente allo stadio, scortati dalle forze dell'ordine, e di non andare in giro per la città individualmente.

"Ci prepariamo con molta serenità, molto pragmatismo ed attenzione alla partita di questa sera. Ci sono stati degli incontri ravvicinati tra le due tifoserie. Garantiremo, per i tifosi elvetici, un adeguato servizio di  tutela, così da non incorrere nuovamente in episodi di questo genere. Devono sentirsi tutti tranquilli, sarà una un incontro disputato in tutta serenità. Sui social si registra comunque una certa fibrillazione, ma da questo a parlare di azione preordinate mi appare esagerato. Siamo ben lontani da tutto ciò. Questa notte non vi sono stati attacchi, e continueremo a preservare la sicurezza dei tifosi elvetici da qualsiasi forma di violenza, anche la più insignificante. Attualmente godiamo di un sistema di videosorveglianza altamente tecnologico, fornito, in questo periodo di transito, dalla Società Calcio Napoli, che sta dando la possibilità di individuare soggetti che potrebbero arrecare danni a cose e persone. Finalmente avremo uno stadio assistito da un capillare sistema di sorveglianza digitale, altamente evoluta, anche nelle aree esterne del San Polo, così da consentirci di eseguire le nostre attività con maggiore efficacia. Daranno la possibilità, inoltre, di cogliere gli aspetti somatici nel dettaglio, così che i colpevoli siano riconoscibili ed individuabili. I servizi sono collaudati e consolidati per evitare qualsiasi forme di contatto tra gruppi e tifosi ospiti, di qualsiasi latitudine", ha dichiarato il Questore di Napoli Antonio De Iesu a Radio Crc.

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento