menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pazzo Napoli: sotto di 3 gol agguanta il pareggio al 98' con Cavani!

Ancora una rete dell'uruguagio mette il sigillo sull'incredibile rimonta azzurra, dopo un inizio da incubo con tre gol subìti dopo appena un quarto d'ora

Ormai è ufficiale: il Napoli è pazzo! La squadra partenopea sta mettendo davvero a dura prova le coronarie dei propri tifosi e anche nel match di Europa League a Bucarest non si è smentita, ribaltando il risultato dal 3-0 al 3-3 finale. L'inizio del match è da incubo per gli azzurri, anche per via del turnover un pò troppo integralista di Mazzarri, che lascia contemporaneamente fuori Hamsik e Lavezzi e schiera una difesa del tutto inedita con Santacroce, Cribari e Grava. Dopo due minuti lo Steaua è già in vantaggio: normalissimo cross dallo sinistra di Apostol, Cribari interviene goffamente come peggio non si potrebbe e devia il pallone in area, siglando il più assurdo degli autogol. Dopo 10 minuti, però, De Sanctis decide di non essere da meno del compagno di reparto e su una punizione lenta ed innocua dalla trequarti calciata da Tanase, l'estremo difensore partenopeo, fuori dalla porta almeno 5 metri, becca gol clamorosamente. Ma non finisce qui: al 15' il passivo azzurro sale a 3. Santacroce si addormenta su un cross dalla destra e Kapetanos infila De Sanctis nell'area piccola. Il Napoli continua a sbandare e rischia di capitolare ancora in più occasioni. Intorno alla mezz'ora, però, la prima svolta in positivo per gli uomini di Mazzarri: follia di Kapetanos che sferra un pugno in corsa in pieno volto a Santacroce. L'ottimo arbitro polacco Borski non esita a spedire sotto la doccia l'attaccante rumeno. Gli azzurri cominciano a crederci e provano ad imbastire qualche azione degna di nota con Zuniga, Sosa e Cavani. Al 44' gli azzurri accorciano le distanze: punizione dal limite di Sosa, la palla si stampa sul palo, ma Vitale è lesto ad anticipare tutti e battere a rete per l'1-3. Tra il primo ed il secondo tempo Mazzarri finalmente abbandona la difesa a tre: fuori un nervoso Santacroce, dentro Lavezzi. Il Pocho con la sua vivacità smuove un pò la squadra, che nei primi minuti prova a mettere paura allo Steaua, ma sono proprio i rumeni ad andare più vicini al gol in apertura di ripresa colpendo due legni nella stessa azione. La svolta definitiva avviene al 57': Mazzarri sostituisce Zuniga con Hamsik, che si rivelerà l'uomo della provvidenza. Lo slovacco prende per mano i compagni e li guida alla rimonta, a partire dal 73' quando con una bordata dal limite dell'area trafigge l'estremo difensore dello Steaua dal nome impronunciabile per il 2-3. L'occasione d'oro capita sui piedi di Lavezzi all'80', ma il Pocho fallisce clamorosamente tirando sul portiere in uscita. Gli ultimi minuti sono un assalto totale degli azzurri all'area rumena, ma prima Sosa, poi Dumitru, Hamsik e Maggio non riescono ad agguantare il pareggio. Al 90' preciso, però, la chiave del match: il portiere dello Steaua Tatarusanu improvvisamente cade a terra antisportivamente come se fosse stato sparato in pieno stomaco. L'arbitro polacco Borski, però, incurante del becero ambiente che lo circonda, recupera regolarmente i quatto minuti persi dai rumeni tra le sceneggiate del proprio portiere ed una sostituzione studiata ad hoc e così è ancora una volta il Matador Cavani a sigla la rete della definitiva rimonta che fa urlare di gioia i 2000 napoletani giunti a Bucarest per sostenere gli azzurri, rischiando la propria incolumità in un ambiente davvero da Serie C, altro che europeo.

Steaua (4-4-2): Tatarusanu; Bonfim, Gardos, Geraldo, Latovevlici; Nicolita, Ricardo Gomes, Apostol (34' st Angelov), Tanase (30' st Radut); Stancu (48' st Surdu), Kapetanos. A disp. Lungu, Abrudan, Martinovic, Bicfalvi. All. Lacatus

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce (1' st Lavezzi), Cribari, Grava; Maggio, Gargano, Yebda (41' st Dumitru), Vitale; Zuniga (13' st Hamsik), Sosa; Cavani. A disp. Iezzo, Aronica, Campagnaro, Maiello. All. Mazzarri

Arbitro: Borski (Polonia)
Marcatori: 3' pt Cribari aut. (S), 11' pt Tanase (S), 16' pt Kapetanos (S), 44' pt Vitale (N), 28' st Hamsik (N), 52' st Cavani (N)
Note: al 31' pt espulso Kapetanos (S) per gioco violento. Ammoniti Lavezzi, Tatarusanu, Gargano.

 

GUARDA LA SINTESI DELLA PARTITA E I GOL

LE PAGELLE DEI GIOCATORI

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

Utrecht-Liverpool 0-0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento