menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stadio San Paolo (Foto N.Clemente)

Stadio San Paolo (Foto N.Clemente)

Stadio San Paolo, sediolini utilizzati per nascondere merce abusiva e illegale

"Serve massima attenzione perché potrebbero nascondere anche droga e armi o materiali per attentati", denunciano Borrelli e Simioli

I sediolini dello stadio San Paolo sarebbero spesso usati come deposito per la merce venduta abusivamente durante le partite del Napoli. La denuncia arriva dal consigliere regionale Borrelli e da Simioli della Radiazza: "Serve massima attenzione perché potrebbero nascondere anche droga e armi o materiali per attentati".

Alcuni ispettori e steward smontando un sediolino dello stadio hanno trovato oltre a un po’ di spazzatura, anche dei liquori al caffé pronti per essere venduti poi nel corso delle partite.

“Lì sotto potrebbero nascondere anche droga, armi o altre cose che non dovrebbero entrare in uno stadio perché potrebbero essere usate per far male o per fare un attentato”, hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali, “bisogna rafforzare i controlli per l’accesso allo stadio, non solo nei giorni delle partite, ma anche nel resto della settimana per evitare che persone non autorizzate e magari malintenzionate possano entrare e fare quel che vogliono”.

“Anche per questo c’è da augurarsi che il San Paolo venga ristrutturato al più presto e diventi, come accade in altre città, una struttura da vivere tutti i giorni e non solo nelle ore delle partite casalinghe del Napoli in modo che possa anche diventare un’occasione di sviluppo e non solo un peso per l’area di Fuorigrotta che, al momento, subisce solo gli effetti negativi della presenza dello stadio”, hanno concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento