Convenzione stadio San Paolo, approvata la delibera

La convenzione pluriennale per la concessione in uso dello stadio San Paolo alla società sportiva Calcio Napoli per le stagioni agonistiche dal 2018/2019 al 2022/2023, prorogabile per ulteriori cinque anni, fino al 30 giugno 2028

Il Consiglio ha approvato la convenzione con la società sportiva Calcio Napoli per l’utilizzo dello stadio San Paolo. Dopo un lungo dibattito, l’approvazione di un ordine del giorno e i tre emendamenti, l’atto deliberativo è stato approvato a maggioranza per appello nominale con 17 voti favorevoli e 4 astenuti  (le opposizioni non hanno partecipato al voto).

L’Aula di via Verdi ha dato il via libera alla delibera 257/2019 sulla convenzione pluriennale per la concessione in uso dello stadio San Paolo alla società sportiva Calcio Napoli per le stagioni agonistiche dal 2018/2019 al 2022/2023, prorogabile per ulteriori cinque anni, fino al 30 giugno 2028.

Novità

Prima che l'assessore allo Sport Ciro Borriello illustrasse la delibera 257 sullo schema di convenzione con il Calcio Napoli per l'uso dello stadio San Paolo, il consigliere Vincenzo Moretto ha posto una questione pregiudiziale per la sospensione dell'esame della delibera. L'assessore Borriello ha respinto con forza la questione pregiudiziale, rinviando alla discussione della delibera sui punti evidenziati. Messa in votazione per appello nominale, la pregiudiziale è stata respinta. Illustrando lo schema di convenzione, l'assessore Borriello ha evidenziato che si tratta di un atto molto importante, anche sul piano mediatico. "Sul costo del personale, dell'energia elettrica, del consumo idrico, della custodia, della termogestione: dobbiamo tener conto che il campo verrà utilizzato solo per novanta giorni. Si è tenuto conto del principio della copertura dei costi e della redditività. Ci sono elementi innovativi nella convenzione: la possibilità di usare il campo per i concerti, ma anche quello della pubblicità, è evidente che se cambiano i costi della pubblicità cambieranno anche per il San Paolo. Inoltre, gli obblighi a carico del concessionario: il Calcio Napoli si occuperà della pulizia. E' un traguardo importante quello che si sta raggiungendo oggi, finalmente viene regolamentato un rapporto duraturo e chiaro per l'uso dello stadio, questo è ciò che merita la città, e non è escluso che in futuro ci potranno essere ulteriori miglioramenti. Va sgomberato il campo da ogni equivoco: questo è un rapporto bilaterale con una società che porterà in giro il nome della città", ha spiegato nel dibattito l'assessore Borriello.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

Torna su
NapoliToday è in caricamento