Spalletti su Inter-Napoli: "Razzismo? Il risultato non ne è stato condizionato"

Nel condannare quanto avvenuto al Meazza l'allenatore interista, che ha parlato nella conferenza stampa prima della partita con l'Empoli, ha voluto fare alcune puntualizzazioni

Luciano Spalletti

Luciano Spalletti, nella conferenza stampa prima di Empoli-Inter, è ritornato sulla partita delle polemiche che i suoi hanno disputato contro il Napoli.
Un match che, tra la vicenda razzismo e il tifoso morto all'esterno del Meazza, è ancora al centro del dibattito.

''È giunto il momento di dire basta per tutto quello che succede negli stadi e per l'odio nel calcio – ha dichiarato l'allenatore nerazzurro – I cori razzisti e di discriminazione, inneggiare a tragedie tipo Heysel o Superga, prendersela con allenatori o giocatori. La mia posizione è di condanna senza se e senza ma, la posizione dell'Inter è nell'atto costitutivo, noi siamo fratelli del mondo''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spalletti però puntualizza alcune cose sulla partita col Napoli. "Ci dispiace per Koulibaly, siamo al suo fianco e glielo abbiamo detto, ma il risultato della partita non ha niente a che vedere con gli episodi, sarebbe una chiave di lettura inaccettabile. E bisogna anche stare attenti a non penalizzare tutti i tifosi che vengono allo stadio''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento