Giovedì, 23 Settembre 2021
Notizie SSC Napoli

Spalletti: "De Laurentiis attento a tutto, poi però la squadra deve rimanere forte"

Il tecnico del Napoli ha parlato in conferenza stampa a poche ore dalla chiusura del ritiro di Dimaro

Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa a poche ore dalla chiusura del ritiro di Dimaro. Il tecnico del Napoli ha parlato prima di tutto dell'amichevole con la Pro Vercelli e dell'infortunio di Demme: "Abbiamo fatto una buona partita. Sono molto contento dell’atteggiamento dello squadra. L’unica nota negativa è l’infortunio di Demme. Bisogna essere cauti e attendere gli approfondimenti. Ha preso questa botta al ginocchio e ora sente dolore. Ha un ematoma. Vogliamo essere ottimisti, sperando che non si tratti di qualcosa di importante". 

L'allenatore azzurro ha parlato anche di mercato, rispondendo ad alcune domande: "Koulibaly? Io mi incateno per tutti. L'ho detto che a me questa squadra va bene e non vorrei perdere nessuno. Non ho mai allenato uno forte come Koulibaly, sia come calciatore che come uomo. Se ho parlato con il presidente delle 'catene'? De Laurentiis è una persona che sta un po' attenta a tutto. Vanno valutate più cose e situazioni, poi però deve rimanere una squadra forte. Bisogna avere una rosa che tiene botta ai nostri avversari, che sono forti. Bisogna considerare che ci sono più competizioni, poi c'è la Coppa d'Africa. L'intenzione è di arrivare tra le prime quattro, non ci si nasconde". 

Spalletti ha poi parlato di alcuni calciatori e della forza del gruppo: "Osimhen è un calciatore molto importante e completo. Punteremo molto su di lui. Fabian Ruiz può giocare dappertutto. Vogliamo un centrocampo che palleggia. Mertens? A quelli come lui un posto glielo trovi sempre. Lozano può giocare sia a destra che a sinistra. Non vogliamo snaturarlo. Ha fatto tanti gol giocando a destra. Questo è un gruppo buonissimo, sotto tutti gli aspetti. Sono amici fuori dal campo e mi sembra che siano anche abbastanza convinti di essere forti. C'è da migliorare qualcosa, ma li ho visti determinati nel mettere forza per il Napoli. Sono disponibili a tutto per questa maglia, che va indossata anche quando non ci sono le partite. Ce l'abbiamo sempre addosso, anche quando non si gioca". 

Chiusura sui giovani che hanno partecipato al ritiro in Val di Sole: "Zedadka? E' un giocatore offensivo, non può giocare terzino sinistro per quanto mi riguarda. Mi sono garbati anche Folorunsho, Zanoli. Ci sono tre-quattro ragazzi interessanti, che possono ambire a fare un salto di categoria". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spalletti: "De Laurentiis attento a tutto, poi però la squadra deve rimanere forte"

NapoliToday è in caricamento