rotate-mobile
L'elogio

La Bbc esalta Spalletti: “È un genio sottovalutato”

Il network inglese spiega come ha migliorato tutti i calciatori che ha allenato

Luciano Spalletti, ovvero "Il genio sottovalutato che ha ideato la rinascita del Napoli". Arriva anche da oltre Manica la celebrazione del tecnico toscano, che con il Napoli stà dando spettacolo in Italia e in Europa. Anche la BBC si è così interessato al binomio Spalletti-Napoli, ricordando che i tifosi campani, fino a maggio scorso, si erano dimostrati scontenti del tecnico. Gli avevano rubato l'auto, una Panda, promettendogli poi di restituirgliela solo se se ne fosse andato: "Si sono dovuti rimangiare le loro parole", ha commentato la BBC. Sul sito di news britannico pure le parole dello spagnolo Guillem Balague, esperto di calcio europeo: "Quello che abbiamo visto in campo contro il Liverpool è stata una squadra che gioca su un'idea, tutti la pensano allo stesso modo- ha detto- Non rafforza il talento individuale, tutti devono pensare in un modo - correre dietro la palla, contrattaccare, ma se rimangono dietro la palla - cose che non ti fanno brillare personalmente ma avvantaggiano la squadra". La BBC, inoltre, evidenzia "l'eccellente partenza del Napoli" e del tecnico, "la sua enfasi sul passaggio rapido e sull'attacco da largo, pur essendo attento nel possesso, tira fuori il meglio da una squadra di Napoli che sembrava aver perso i suoi migliori talenti in estate, ma che invece è stata rinvigorita". Ha infatti perso Lorenzo Insigne, Dries Mertens e Kalidou Koulibaly, ma ha trovato "l'attaccante georgiano Khvicha Kvaratskhelia, già soprannominato Kvaradona" grazie ad uno scouting definito "impressionante". E poi ancora "Kim Min-jae che non ha fatto sentire l'assenza di Koulibaly, mentre il centrocampista Andre Anguissa, che era in prestito dal Fulham, ha continuato il suo formidabile stato di forma".

La BBC ricorda anche il mancato approdo in Inghilterra, avrebbe dovuto prendere il posto di Jose Mourinho al Chelsea, ma siccome Spalletti "non parlava inglese, all'epoca non si sentiva pronto per quel lavoro". Altro passaggio importante il ritorno alla Roma nel 2016 dove, ricorda ancora il portale, "dove gli è stato affidato il non invidiabile compito di mandare in pensione la leggenda del club Francesco Totti". Personaggio definito "idiosincratico nel mondo spesso folle del calcio moderno", Luciano Spalletti "è uno degli allenatori influenti, innovativi e contro-culturali che la Serie A ha prodotto negli ultimi 15 anni". Per la BBC, in conclusione, "se questa striscia sensazionale può essere mantenuta, se un primo titolo in Serie A dai tempi di Diego Maradona può essere vinto, se si può fare un'improbabile inclinazione a vincere la Champions League - tutto questo resta da vedere". Ma "quel che è certo è che il Napoli è progredito fino a diventare una delle squadre più divertenti e pericolose d'Europa - e il loro manager può prendersi molto del merito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bbc esalta Spalletti: “È un genio sottovalutato”

NapoliToday è in caricamento