menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sarri

Sarri

Sarri e quel precedente pericoloso: "Il calcio è diventato uno sport per omosessuali"

Nel 2014, quando guidava l’Empoli, venne multato per alcune frasi sugli omosessuali ritenute offensive

La lite tra Sarri e Mancini dopo la sfida del San Paolo tra Napoli e Inter nei quarti di Coppa Italia, non sembra destinata a concludersi presto.

La Gazzetta dello Sport e il programma tv su Sportitalia di Michele Criscitiello sul calciomercato ha tirato fuori un presunto scheletro nell'armadio presente nel passato di Sarri, riguardo l'omofobia.

Pare infatti che il 25 marzo 2014, quando Sarri guidava l’Empoli che dopo una trasferta sul campo del Varese in seguito all’espulsione di Mario Rui, il abbia dichiarato: “Il calcio è diventato uno sport per froci. Abbiamo subito il doppio dei falli, ma abbiamo avuto più gialli noi. È uno sport di contatto e in Italia si fischia molto di più che in Inghilterra con interpretazione da omosessuali"

Dopo quella partita, il tecnico toscano venne multato di 5.000 euro dal Giudice Sportivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento