menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sarri

Sarri

Lite con Mancini: Sarri querelato dalla Democrazia Cristiana

"Ho detto la prima offesa che mi è venuta in mente, gli avrei potuto dire sei un democristiano", è stata la battuta di Sarri su Mancini in conferenza stampa, che non è piaciuta agli eredi della Balena bianca

Il litigio tra Maurizio Sarri e Roberto Mancini, scoppiata sul campo di calcio, dopo la partita di Coppa Italia Napoli-Inter, finisce in tribunale e non per gli insulti omofobi come si potrebbe immaginare.

Sulla questione è infatti intervenuta la Democrazia cristiana, che ha presentato al Procuratore capo di Palermo, una denuncia querela nei confronti del tecnico dei partenopei, riguardo tali frasi pronunciate da Sarri in conferenza stampa per giustificarsi sulla diatriba con l'allenatore interista: "Ho detto la prima offesa che mi è venuta in mente, gli avrei potuto dire sei un democristiano".

La battuta di Sarri non è stata però interpretata nel giusto modo dagli eredi della Balena bianca: "Non vi è dubbio che il comportamento di Sarri abbia di fatto leso l’appartenenza a colori i quali si riconoscono nella Democrazia Cristiana, oltre che a tutti i cittadini che comunque ne riconoscono la valenza sociale, politica e culturale", è scritto nell'esposto a firma di Alberto Alessi, segretario nazionale della 'Democrazia Cristiana Nuova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento