Napoli-Sassuolo, finisce 2-0 per gli azzurri. A segno anche Hysaj

Sfortunata la squadra di De Zerbi, quattro gol annullati per fuorigioco. Il gol dell'albanese dopo 8 minuti, il raddoppio a un minuto dalla fine con Allan

(Ansa)

Penultima casalinga per il Napoli, che affronta al San Paolo - vuoto - il Sassuolo di De Zerbi: una squadra che, da più parti, è stata definita ottima sparring partner in vista della probante sfida di Champions League contro il Barcellona. Questo perché De Zerbi (ex Napoli nel 2006/2007, serie B) è un allenatore moderno, amante di un calcio mai rinunciatario e divertente. Gattuso schiera i suoi con il 4-3-3. Ospina tra i pali, poi Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; in mediana Fabian, Lobotka, Zielinski; l'attacco è composto da Callejon, Milik e capitan Insigne. Un test che il Napoli supera brillantemente.

Dopo otto minuti gli azzurri sono già in vantaggio. Il gol, quello da consegnare agli almanacchi, è il primo in Serie A per l'albanese Elseid Hysaj. Inarrestabile azione personale per Hysaj, che dal limite dell'area sfodera un sinistro sul quale Consigli non può nulla. Il Napoli sfiora il raddoppio, nel corso del primo tempo, prima con Callejon, che sciupa da buona posizione, e poi ancora con Hysaj - vicino a una clamorosa doppietta.

Nella ripresa il Sassuolo fa la partita. La sorte, però, si accanisce con i neroverdi. Sono ben 4 le reti annullate, tutte per fuorigioco, al Sassuolo. Nel Napoli entrano Elmas, Allan, Manolas, Mertens e Politano. E' proprio il match winner della partita contro l'Udinese, Politano, a sfiorare il raddoppio: la palla si stampa sul palo a 5 minuti dalla fine. Il gol del definitivo 2-0 lo marca però Allan al 94esimo, su assist di Mertens.

La partita finisce a un quarto d'ora da mezzanotte, dopo 6 minuti di recupero. Buona prova del Napoli che chiude la gara senza profondere troppe energie. Sfortunati i giocatori del Sassuolo, le cui esultanze per quattro volte sono state soffocate dai direttori di gara che hanno annullato le marcature. Il Napoli accorcia sul simbolico sesto posto sul Milan. E tra tre giorni ci sarà la trasferta di Milano contro l'Inter (martedì), e domenica arriverà la Lazio al San Paolo per chiudere un campionato che ha regalato tante emozioni, positive e non. Poi testa alla Champions League. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

  • Scende dall'auto e si lancia nel vuoto dal ponte dei suicidi: muore 71enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento