rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Notizie SSC Napoli

Diodato: "Referendum tra i cittadini per il nuovo stadio a Napoli"

Il coordinatore provinciale di Futuro e Libertà chiede di interpellare i cittadini partenopeo per decidere in quale parte della città, debba eventualmente essere costruito un nuovo stadio

"Che la città di Napoli abbia bisogno di un nuovo stadio è un fatto acclarato. E non da oggi". E' quanto dichiara in una nota Pietro Diodato, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà.

"La discussione, però, non può essere legata alla emotività che genera dai risultati del Calcio Napoli, quanto piuttosto a precise scelte di pianificazione urbanistica e di riordino della città. Queste ultime, da tempo, invocano la delocalizzazione dello stadio San Paolo per decongestionare tutta l’area occidentale e fare dell’attuale impianto di Fuorigrotta, opportunamente dimensionato, una struttura a servizio dell’area flegrea, sulla scorta delle funzioni che svolgono il Collana per l’area collinare e lo stadio dei Caduti di Brema per l’area orientale della città", prosegue Diodato.

"Ciò detto la scelta obbligata sarebbe l’area nord, ricca di spazi, di immobili da utilizzare (Caserme) e ben collegata, per creare una vera e propria cittadella dello sport, in modo da coniugare funzionalità e riqualificazione urbana. E’ questa la nostra opzione politica, aperta ad ogni confronto ma che, in definitiva, crediamo debba passare, al pari di altre, per un referendum confermativo a cui i napoletani, per amore del Napoli, parteciperebbero in massa", conclude Diodato.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diodato: "Referendum tra i cittadini per il nuovo stadio a Napoli"

NapoliToday è in caricamento