menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diodato: "Referendum tra i cittadini per il nuovo stadio a Napoli"

Il coordinatore provinciale di Futuro e Libertà chiede di interpellare i cittadini partenopeo per decidere in quale parte della città, debba eventualmente essere costruito un nuovo stadio

"Che la città di Napoli abbia bisogno di un nuovo stadio è un fatto acclarato. E non da oggi". E' quanto dichiara in una nota Pietro Diodato, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà.

"La discussione, però, non può essere legata alla emotività che genera dai risultati del Calcio Napoli, quanto piuttosto a precise scelte di pianificazione urbanistica e di riordino della città. Queste ultime, da tempo, invocano la delocalizzazione dello stadio San Paolo per decongestionare tutta l’area occidentale e fare dell’attuale impianto di Fuorigrotta, opportunamente dimensionato, una struttura a servizio dell’area flegrea, sulla scorta delle funzioni che svolgono il Collana per l’area collinare e lo stadio dei Caduti di Brema per l’area orientale della città", prosegue Diodato.

"Ciò detto la scelta obbligata sarebbe l’area nord, ricca di spazi, di immobili da utilizzare (Caserme) e ben collegata, per creare una vera e propria cittadella dello sport, in modo da coniugare funzionalità e riqualificazione urbana. E’ questa la nostra opzione politica, aperta ad ogni confronto ma che, in definitiva, crediamo debba passare, al pari di altre, per un referendum confermativo a cui i napoletani, per amore del Napoli, parteciperebbero in massa", conclude Diodato.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento