rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Notizie SSC Napoli

Il Verona ferma il Napoli: al Maradona finisce a reti inviolate

Gli scaligeri imbrigliano gli uomini di Spalletti, che non riescono a trovare il gol da tre punti. Bene Osimhen, che sfiora subito la rete al rientro

Il Verona imbriglia il Napoli e lo costringe allo 0-0 casalingo a tre giorni dal ritorno di Champions League contro il Milan al Maradona. Spalletti pensa anche alla sfida contro i rossoneri e ricorre ad un massiccio turn over. Nel finale dentro anche Osimhen, che sfiora subito il gol al rientro.

Le scelte di Spalletti

Massiccio turn over in casa azzurra. In difesa Juan Jesus e Olivera rimpiazzano Rrahmani e Mario Rui, a centrocampo chance da titolare per Demme, che consente a Lobotka di rifiatare. In avanti tridente inedito formato da Politano, Raspadori e Lozano. Elmas, dopo la gara da centravanti a San Siro, 'retrocede' a centrocampo in luogo di Zielinski.

Tornano bandiere e striscioni nelle curve

Tornano striscioni e bandiere nelle curve dello stadio Maradona. Sia nella "A" che nella "B" sono ricomparsi i vessilli che non si vedevano da qualche mese. Prima del match il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis ha incontrato anche alcuni rappresentanti del tifo organizzato, come reso noto dallo stesso numero uno del club partenopeo sui social.

Ai microfoni di Dazn ha parlato anche il ds Cristiano Giuntoli: "In un momento così, dobbiamo stare uniti: ogni componente deve fare la sua parte".

Il match

Come prevedibile a fare la partita è il Napoli, con il Verona che resta basso, in attesa di sfruttare le ripartenze veloci. La squadra della coppia Zaffaroni-Bocchetti è ben organizzata e si difende con ordine. Primi 20 minuti avari di occasioni da una parte e dall'altra. Poi il Napoli va in gol, ma l'arbitro annulla per fuorigioco di Olivera, la cui posizione influenza l'azione che porta Faraoni a deviare il pallone nella propria porta. Gli azzurri con il tridente 'piccolo' e veloce non riescono a sfondare, a causa dei pochi spazi concessi dagli ospiti.

Spalletti, però, al rientro dagli spogliatoi, conferma la fiducia all'undici iniziale, nonostante la presenza di Osimhen e Kvaratskhelia in panchina. Al minuto 55 ci prova capitan Di Lorenzo a sbloccare il risultato, ma il suo colpo di testa in area su cross di Anguissa dalla sinistra si perde di poco a lato. Dagli spalti si alza forte l'incitamento. Al 64' primi cambi: dentro Kvaratskhelia e Zielinski per Lozano e Demme. Il Verona cambia il terminale offensivo: dentro l'ex salernitano Djuric per Gaich. Al 70' tra le fila dei veneti entra anche l'ex di turno Simone Verdi. Al 72' scocca l'ora di Osimhen: dentro il nigeriano e Lobotka per Raspadori ed Elmas. All'82 Osimhen spacca quasi la traversa, con un bolide in area, sfiorando il vantaggio. Spalletti si gioca l'ultimo cambio al minuto 84: dentro Zedadka, fuori Politano. Al 90' Ngonge lanciato da solo a rete fallisce una clamorosa occasione calciando fuori. Finisce 0-0. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Verona ferma il Napoli: al Maradona finisce a reti inviolate

NapoliToday è in caricamento