menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli-Roma, le parole dei protagonisti

Mazzarri per un lieve malore a fine partita non ha rilasciato dichiarazioni. Parlano De Laurentiis, Lavezzi, Hamsik, Aronica e Campagnaro

 Le dichiarazioni dei protagonisti di Napoli-Roma:

De Laurentiis: "E' una gioia aver battuto la Roma dopo 13 anni. Eravamo carichi ma temevamo la stanchezza dell'incontro tiratissimo di Bucarest. La Roma ha avuto più giorni per recuperare, ma nonostante questo il Napoli ha mostrato grande forza e carattere. Questo è un gruppo importante i ragazzi sono giovani e possono ancora migliorare. Ma non mi pongo obiettivi. Noi dobbiamo solo guardare a noi stessi e crescere su questa strada. Sinora la squadra sta ottenendo risultati di prestigio ma dobbiamo rimanere saldi con i piedi a terra. Io ribadisco che il nostro posto è tra il quinto e decimo posto, e lo dico perché non bisogna mai perdere l'equilibrio. Poi se verrà altro ce lo prenderemo volentieri. Ma bisogna lavorare con serenità ed impegno per guardare al futuro".

Lavezzi: "Penso che la grinta che abbiamo messo in campo sia stata la cosa che più ci ha aiutato per ritrovare la vittoria che in casa mancava da parecchio tempo. Questa vittoria è molto importante per noi, perché ci aiuta a riprendere fiducia. Dove può arrivare il Napoli con me, Hamsyk e Cavani? Dobbiamo rimanere tranquilli. Tre giocatori aiutano, soltanto, la squadra, ma la cosa più importante è la squadra. Non si va da nessuna parte se non si gioca in undici. A Bucarest abbiamo sbagliato l'approccio alla partita, ma per fortuna siamo riusciti a pareggiarla. Oggi giocavamo un'altro tipo di partita, siamo stati bravi e siamo riusciti a trovare la vittoria. Napoli finalmente maturo? Sicuramente. Per molti di noi questo è il terzo-quarto campionato che giochiamo in serie A".

Hamsik: "E’ presto per fare festa, la classifica è cortissima. Appena sbagli una partita ti ritrovi dietro, dobbiamo stare attenti. Da tre settimane giochiamo tre partite in sette giorni, non è facile fare bene in queste condizioni. Oggi è stata una gara combattuta, difficile, siamo contenti soprattutto per i nostri tifosi. Avevamo preparato bene la partita ed abbiamo vinto. L'obiettivo è andare in Europa ma dobbiamo vivere alla giornata. Rimpianti? Peccato per quella sconfitta col Chievo, se non avessimo perso quella partita adesso saremmo primi".

Aronica: "Abbiamo ottenuto una buona vittoria contro una squadra blasonata. Questi tre punti erano molto importanti. L'entusiasmo? I tifosi ci hanno spinto alla vittoria. Ci fa piacere. Noi non ci accontenteremo di ripetere quello che abbiamo fatto lo scorso anno, ma restiamo con i piedi per terra".

Campagnaro: "Questo Napoli è in grado di fare qualsiasi risultato. E' troppo presto per capire dove realmente possiamo arrivare, anche perché dobbiamo ancora crescere, non siamo del tutto maturi. Ma le potenzialità per qualificarsi alla prossima Champions League ci sono".

Ranieri: "Nella ripresa non abbiamo ripetuto l'ottimo primo tempo. I contropiedi del Napoli ci hanno messo apprensione e non siamo stati più capaci di ripartire. L'approccio alla gara era buono, volevamo fare bene, ma il Napoli è stato più bravo di noi e ha avuto la meglio".

Borriello: "Il Napoli ha forza caratteriale e fisica e riescono a rimontare, complimenti, ma oggi ci poteva stare anche il pareggio. Altri sms di Cannavaro? No, siamo grandi amici e ci sfottiamo. E' stata una grande battaglia in campo con lui. Il cambio? Secondo me erano più stanchi i difensori del Napoli che io. Avevo la sensazione che prima o poi avrei torvato il varco giusto per fare gol. Poi è arrivata la sostituzione, sono rimasto un pò meravigliato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento