menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Napoli da sballo batte la Roma e vola ai vertici della classifica

Gli azzurri giocano un secondo tempo strepitoso e prima con Hamsik e poi con un autogol di Juan, tramortiscono la Roma, che esce sconfitta al San Paolo dopo ben 13 anni

La legge dei grandi numeri non si è smentita. Il Napoli cancella il tabù Roma al San Paolo, sconfiggendo tra le mura amiche i giallorossi dopo ben 13 anni e mezzo. Crolla anche la serie positiva di Totti e compagni con l'arbitro Tagliavento, dopo ben 16 precedenti favorevoli. Mazzarri schiera la formazione tipo, Ranieri prova a sorprenderlo disponendosi con un quasi speculare 3-4-1-2,che nel primo tempo riesce ad arginare bene gli azzurri, anche per via del gran caldo che si rivela un ostacolo in più per chi deve fare la partita. Tra i partenopei, nei primi 45 minuti, il più pericoloso è Dossena, che però in un paio di occasioni non trova la via del gol. Sull'altro versante è Riise a trovarsi sui piedi la palla del vantaggio, ma il terzino capitolino spreca malamente davanti a De Sanctis. Sul finale di tempo è il Napoli ad avere l'occasione più importante: assist perfetto di Lavezzi, Hamsik in area stoppa bene, ma Lobont in uscita gli respinge il tiro da distanza molto ravvicinata. Le preoccupazioni di Ranieri aumentano e al ritorno in campo c'è Brighi in luogo di Menez. Dagli spogliatoi, però, esce tutt'altro Napoli, trascinato da un Lavezzi letteralmente inarrestabile. Anche Cavani, silente nella prima frazione, si sveglia e va più volte vicino al gol del vantaggio, che arriva invece al 70': palla al bacio di Lavezzi che trova Dossena sulla fascia sinistra; l'ex Liverpool s'invola in area e serve Hamsik che batte a colpo sicuro nell'angolino ed infila Lobont, che stavolta non può nulla. Il San Paolo diventa una bolgia e gli azzurri sulle ali dell'entusiasmo surclassano la Roma. All'82' arriva il raddoppio: traversone dalla destra di Campagnaro, il brasiliano Juan nel tentativo di anticipare Cavani, fiondatosi come un falco sul pallone, infila Lobont per l'autogol che chiude l'incontro in favore dei partenopei. La Roma non ha più la forza di reagire ed il Napoli fa girare il pallone mettendo in cassaforte una vittoria, la prima casalinga in questo campionato, che lancia la squadra di Mazzarri nei quartieri alti della graduatoria.

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro (47' st Sosa), Cannavaro, Aronica; Maggio, Pazienza, Gargano (26' st Yebda), Dossena (35' st Zuniga); Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disp. Iezzo, Grava, Santacroce, Dumitru. All. Mazzarri

Roma (3-4-1-2): Lobont; Cassetti, Juan, N.Burdisso; Cicinho (28' st Rosi), De Rossi, Pizarro, Riise; Menez (1' st Brighi); Totti, Borriello (22' st Vucinic). A disp. Doni, G.Burdisso, Castellini, Baptista. All. Ranieri

Arbitro: Tagliavento di Terni
Marcatori: 27' st Hamsik, 38' st Juan aut.
Note: ammoniti Pazienza, Cassetti, Gargano, Lavezzi, Pizarro, Aronica.

Le pagelle di Napoli-Roma

Le parole dei protagonisti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento