Notizie SSC Napoli

Behrami: "Col Pescara gara trappola, Mazzarri ci ha avvertiti"

Il centrocampista del Napoli ha parlato della gara contro gli abruzzesi ai microfoni di Sky Sport 24

"Col Pescara sarà una gara trappola, ma Mazzarri ci ha avvertiti". Valon Behrami è pronto alla battaglia per domenica e parla di Napoli-Pescara ai microfoni di Sky Sport 24. Ecco quanto evidenziato da Eurosport/Yahoo Sport: "Il mister ha alzato l'attenzione da martedì per farci capire che non sarà una partita facile come può sembrare sulla carta. Noi facciamo fatica a giocare contro le squadre che si chiudono, la partita con il Pescara è più una gara trappola che una passeggiata".

Il Napoli è reduce dalla vittoria in casa del Cagliari, non una grande gara, ma tre punti importanti contro un avversario temibile. "In certi momenti meglio essere concreti, preferisco partite come quelle di Cagliari dove magari non domini ma porti a casa un risultato importante. Altre volte abbiamo giocato meglio ma lasciato punti importanti sul campo. Come squadra abbiamo anche le caratteristiche per fare un buon calcio, ma ora siamo una squadra importante e contro di noi le squadre si chiudono, quindi va bene essere concreti".

La vittoria col Cagliari, però, non ha soddisfatto del tutto Mazzarri. "Il suo obiettivo - spiega Behrami - è sempre quello di tenere alta l'attenzione, è sempre attento e carico, non so cosa farà in futuro, ma quello che percepiamo è che sta dando il 100% per ottenere qualcosa di importante. Ci sentiamo sempre protetti da lui, quando abbiamo avuto settimane complicate, lui si è messo davanti a tutto e tutti per difenderci e farci stare tranquilli e questo lo abbiamo percepito tutti".

"Sono qui da pochi mesi - ha proseguito il centrocampista del Napoli -, abbiamo vinto a Cagliari e ci aspettavamo di vederlo tranquillo alla ripresa della preparazione, invece era arrabbiato per il secondo tempo che abbiamo fatto. Sembrava che avessimo perso, è questa la sua forza, alza sempre l'attenzione con questi sfoghi come quello che ha fatto martedì e che non ti permettono di distrarti, capisci che anche se hai vinto hai commesso degli errori che poi lui ti fa notare. Il martedì - scherza Behrami - sono più teso della domenica".

Insomma un vero e proprio martello Mazzarri, in fondo questo Napoli punta in alto e per molti è l'anti-Juve per eccellenza. "Ma non c'è solo la Juve - dice Behrami -, questo campionato ha più protagoniste, c'è anche la Fiorentina che gioca molto bene, l'Inter, la Lazio. Hanno tutte un buon passo e sono tutte lì davanti, farà la differenza la continuitò di risultati perchè in A si può perdere punti ovunque, noi ne abbiamo persi in partite che sembravano già chiuse. Non c'è solo la Juve, ci sono dioverse squadre in lotta, ma è vero che se loro giocano al 100% sono i più forti anche perchè hanno pure individualità importanti, le abbiamo anche noi, ma dobbiamo andare oltre il 100% per mantenere certi ritmi ed è questa la differenza principale tra noi e loro".

Behrami assicura che il presidente De Laurentiis è sempre vicino alla squadra. "Se gli impegni di lavoro lo tengono lontano, c'è sempre il figlio che sta con noi, ci fa arrivare i messaggi del presidente prima e dopo le partite, sentiamo la sua presenza".

Ultimo commento su Insigne. "Ha tutti i mezzi per diventare un grande giocatore, ha già grandissimi numeri e il fatto che voglia rubare certe qualità a Cavani, Pandev e Hamsik, è segno di intelligenza. Sa quello che vuole, è napoletano, gioca nel Napoli e sta gestendo alla grande questo peso. Deve continuare così".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Behrami: "Col Pescara gara trappola, Mazzarri ci ha avvertiti"

NapoliToday è in caricamento