menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli-Juve, al San Paolo va in scena l'atteso big match

Alle 20,45 il fischio d'inizio a Fuorigrotta. Grande attesa in città, sold out allo stadio. Higuain ci sarà. Allegri: "Stavolta ad essere favorito è il Napoli"

Quella contro la Juve per i napoletani resta sempre la madre di tutte le partite. Stavolta, poi, il big match tra azzurri e bianconeri ha davvero un sapore particolare. Hamsik e compagni, infatti, con una vittoria avrebbero la possibilità di mettere già a 7 punti di distanza quella che resta, con ogni probabilità, la più temibile avversaria per la lotta al titolo. La squadra di Sarri sembra più matura e consapevole rispetto alle passate stagioni ed in città l'attesa cresce con il passare delle ore, con il San Paolo che sarà sold-out.

LE ULTIME SULLE FORMAZIONI - Un solo dubbio per Maurizio Sarri per l'undici titolare. Maggio e Mario Rui, infatti, si giocano una maglia da titolare. Nel caso in cui la scelta ricadrà sull'esterno veneto, Hysaj sarebbe dirottato nuovamente sulla destra. Qualche grattacapo in più, invece, per Allegri, che nelle ultime ore ha perso anche Mandzukic e Howedes, oltre a Lichtsteiner. Higuain è regolarmente tra i convocati, nonostante il problema alla mano. Resta il dubbio sul suo impiego dal primo minuto o a partita in corso. In avanti sicura la presenza di Dybala e Douglas Costa.

NAPOLI-JUVE: FISCHIA ORSATO, IRRATI AL VAR

ALLEGRI: "NAPOLI FAVORITO PER IL TITOLO" - "Il Napoli sta facendo cose straordinarie, perché vincere 12 partite e pareggiarne due non è frequente. Giocano un bellissimo calcio e hanno imparato velocemente anche a fare la fase difensiva, che è sempre stata la forza di Sarri fin dai tempi della Sangiovannese. Tutti parlano dell'attacco del Napoli, ma la loro vera forza è la difesa, che è la meno battuta del campionato. Poi è anche una squadra bella da vedere, che negli ultimi anni ha fatto divertire tutti e ha giocatori con caratteristiche differenti da tutti gli altri, perché sono piccoli, tecnici e veloci. Insigne è cresciuto molto e a sinistra, tra lui, Mertens, Hamsik, creano sempre dei pericoli. Bisognerà limitarli e contrastarli. Non firmerei per il pareggio, però, perché abbiamo la possibilità di fare una grande partita, anche se è vero che abbiamo due risultati dalla nostra, perché se la vittoria sarebbe un bel balzo in avanti, anche il pareggio sarebbe positivo. Noi al momento abbiamo un punto in più in classifica rispetto allo scorso anno, quindi stiamo facendo il nostro, ma il Napoli sta viaggiando più velocemente, merita la posizione in classifica che occupa ed è favorita per lo scudetto. Ci sono però anche l'Inter e la Roma, che è molto pericolosa e dà segnali di grande solidità, e la Lazio, che è subito sotto. Questa corsa si deciderà in primavera e bisogna avere la forza di rimanere attaccati al gruppo". Così il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri nella conferenza stampa della vigilia.

VIDEO - ALLEGRI PUNZECCHIA SARRI: "E' UNO STRATEGA DELLA CONFUSIONE"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento