Coppa Italia, la proposta del Napoli: "Rinviare il ritorno delle semifinali a maggio"

Parla il capo della comunicazione azzurra Nicola Lombardo

Il capo dell'Ufficio Comunicazione della SSC Napoli, Nicola Lombardo, ha parlato a Radio Kiss Kiss rilasciando alcune dichiarazioni sugli effetti del Coronavirus sul calendario del campionato di Serie A: "Ci troviamo difronte ad un'emergenza mondiale, dobbiamo rispettare le decisioni del nostro Governo e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Fatta questa premessa bisogna ricordare che il calcio è un'industria e come le altre va tutelata e non affossata soprattutto se ci sono i modi per farlo nell'ottica di un'emergenza internazionale. Tutte le competizioni vanno tutelate, sia il campionato che la Coppa Italia e bisogna stare attenti a come ci si muove. Sapendo che sono in programma le due semifinali, Juve-Milan mercoledì e Napoli-Inter giovedì, possiamo provare a portare la nostra proposta. E' stata improvvisamente spostata a maggio il derby d'Italia Juve-Inter che tra l'altro richiama tanta attenzione introno a se. Che senso ha spostare questa partita il 13 maggio? Noi riteniamo che sarebbe più giusto, per la tutela del campionato e delle singole squadre, che si faccia giocare Juve-Inter mercoledì ed a quel punto si spostino le due semifinali di Coppa a maggio. Così ci sarebbe anche una prossimità di date tra le semifinali e la finale così come avviene nei grandi appuntamenti delle competizioni internazionali. Ricordando anche che la finale si giocherà a Milano e non a Roma dando una spinta anche al capoluogo lombardo che tra le grandi città è quella che sta soffrendo di più questa situazione di emergenza sanitaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A noi - ha aggiunto il dirigente azzurro - sembra più giusto che si vada in questa direzione, cercando di falsare di meno il campionato. Così si fa in modo anche che queste due competizioni abbiano più senso. Giocare le due semifinali e la finale in date ravvicinate darebbe più spinta anche alla Coppa Italia. Non dobbiamo pensare che il calcio sia un terreno immune da qualunque crisi, ma dal momento in cui vengono prese delle determinate decisioni si deve cercare di trovare quella più logica. Riflettiamoci, ribadendo che è semplice anche per il calendario visto che mercoledì e giovedì già sono previste delle date dalla nostra LegaCalcio. Secondo noi è tutto più semplice!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

Torna su
NapoliToday è in caricamento