rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Notizie SSC Napoli

Gol e spettacolo per il Napoli al Maradona: gli azzurri battono l'Inter per 3-1

Gli uomini di Spalletti vincono contro i nerazzurri e restano in corsa per il record di punti. Le reti tutte nella ripresa

Gol e spettacolo al Maradona per il Napoli che batte anche l'Inter per 3-1, l'unica squadra in Serie A che mancava all'appello. Gli azzurri di Spalletti restano in corsa per tentare di centrare il record storico di punti del 2018, per superare il quale basteranno due vittorie nelle ultime due giornate di campionato contro Bologna e Sampdoria. Le reti tutte nella ripresa, con Anguissa a sbloccare il match. Nel finale prima il pari di Lukaku, poi l'eurogol di capitan Di Lorenzo ed il sigillo del napoletano Gaetano, alla sua prima marcatura in Serie A.

Le scelte degli allenatori

Spalletti abbandona il turnover delle ultime partite e si affida nuovamente ai titolarissimi, con Kvaratskhelia che torna dal primo minuto ed Elmas che vince il ballottaggio con Politano sulla destra. Al turnover ricorre, invece, Inzaghi, atteso nei prossimi giorni dalla finale di Coppa Italia. Tanti cambi soprattutto a centrocampo, con Bellanova e Gosens ai lati e Asllani e Gagliardini a far 'compagnia' a Barella. In avanti con Lukaku c'è Correa.

Il match

Il Napoli parte subito con il piglio giusto e schiaccia l'Inter nella propria metà campo. Kvaratskhelia, dopo qualche gara in chiaroscuro, dimostra di essere ispirato. Al 12', sugli sviluppi di un calcio di punizione, Anguissa ha l'occasione per sbloccare il match, ma il centrocampista non calcia al meglio e il pallone si perde fuori. Cinque minuti dopo è ancora Anguissa a provarci, ma il pallone finisce sull'esterno della rete. Al 22' cross di Elmas dalla destra, Osimhen schiaccia di testa a centro area, ma Onana fa buona guardia. Al 23' episodio da moviola: Gagliardini, già ammonito, atterra Kvaratskhelia. Secondo giallo abbastanza netto, ma l'arbitro Marinelli grazia il centrocampista nerazzurro. Al 40', però, Gagliardini ci ricasca e commette un altro fallo da ammonizione. Stavolta il direttore di gara non ci pensa su ed estrae il secondo giallo e l'inevitabile cartellino rosso. Inter in 10. La prima vera occasione per gli ospiti arriva allo scadere della prima frazione, ma Lukaku calcia sull'esterno della rete.

Al 57' primi cambi per Inzaghi: fuori Bastoni e Barella, dentro Acerbi e Brozovic. Al 58' ci prova Zielinski da fuori area, ma il tiro del polacco finisce alto. Al 65' sventola di Kvaratskhelia, ma Onana vola e respinge. Al 67' il Napoli sblocca il match, con Anguissa, che raccoglie l'assist di Zielinski e con un tiro potente buca le mani ad Onana. Al 69' Spalletti inserisce Raspadori e Simeone per Elmas e Osimhen, che però non gradisce particolarmente la sostituzione. Al 73' dentro Juan Jesus per Kim. Inzaghi si gioca altre due carte: dentro Dumfries e Di Marco, fuori Bellanova e Correa, con gli ospiti che si schierano momentaneamente con un 4-4-1. Al 77' Raspadori prova a superare Onana in uscita, ma si allarga troppo. Al 79' annullato un gol a Simeone per un fallo discutibile di Zielinski. All'80' ultimo cambio per l'Inter: dentro Martinez per Gosens. All'82' cross dalla sinistra di Di Marco e Lukaku in area approfitta di una dormita di Juan Jesus per battere Meret. Spalletti spende gli ultimi cambi: dentro Gaetano e Politano per Zielinski e Kvaratskhelia. All'85' eurogol del capitano Di Lorenzo che fa partire un tiro sublime da fuori area che trova l'incrocio dei pali. Nel recupero Politano cerca il gol dell'ex, ma Onana gli dice di no. La rete la trova, invece, il napoletano Gaetano, che in contropiede scambia con Simeone e batte Onana in uscita, andando ad esultare sotto la Curva B. Per lui si tratta del primo gol in Serie A. Finisce 3-1 nel tripudio del Maradona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gol e spettacolo per il Napoli al Maradona: gli azzurri battono l'Inter per 3-1

NapoliToday è in caricamento