rotate-mobile
Notizie SSC Napoli

Il Napoli festeggia nel migliore dei modi: basta un gol di Osimhen per battere la Fiorentina

In un Maradona azzurro in ogni angolo, gli uomini di Spalletti onorano i festeggiamenti cogliendo il successo sui viola di misura grazie ad un penalty trasformato dal centravanti nigeriano

In un Maradona gremito e azzurro in ogni angolo, il Napoli campione d'Italia onora al meglio l'atmosfera di festa e non si concede distrazioni in campo. Gli uomini di Spalletti battono per 1-0 la Fiorentina e restano in corsa per stabilire il record di punti della storia azzurra, datato 2018 nell'ultima stagione di Sarri chiusa a quota 91. A decidere il match è il solito Osimhen, che trasforma un calcio di rigore, dopo averne fallito un altro poco prima.

Atmosfera d'altri tempi a Fuorigrotta

Festa dentro e fuori lo stadio a Fuorigrotta. Bandiere azzurre in ogni dove, con la mente che ritorna a quelle splendide domeniche del 1987 e del 1990. Prima dell'inizio del match coreografie da sogno in Curva A e Curva B per celebrare al meglio la conquista del tricolore. 

20950382_large

La partita

Spalletti rivoluziona un po' l'undici titolare, a cominciare dalla porta dove c'è Gollini. Chance dal primo minuto anche per Ostigaard, Demme e Raspadori. Al 6' prima occasione azzurra. Olivera imbecca Elmas, che calcia discretamente, ma non trova la porta. La Fiorentina si rende pericolosa in più di un'occasione con Jovic, ma Gollini fa buona guardia. Al 32' prova a sfondare capitan Di Lorenzo dopo un dai e vai con Raspadori, ma Terracciano controlla. Al 42' squillo di Osimhen, ma il nigeriano calcia sull'esterno della rete. Sul finire del primo tempo si fa male Lozano, sostituito da Kvaratskhelia.

Al rientro in campo ci sono due novità nel Napoli: Spalletti richiama in panchina Demme e Raspadori per Lobotka e Zielinski. La ripresa si apre subito con una ghiotta chance per i partenopei. Al 47' Lobotka viene atterrato in area di rigore da Amrabat e l'arbitro Marchetti indica prontamente il dischetto. La maledizione degli undici metri, però, non concede tregua ai partenopei. E così anche Osimhen fallisce il penalty, facendosi ipnotizzare da Terracciano. Al 60' tiro cross di Olivera, la palla balla nell'area piccola, ma non c'è nessun azzurro a ribadire in gol. Al 72' azione personale di Kvaratskhelia che viene atterrato in area. Stavolta prende il pallone Zielinski, ma Osimhen gli chiede di ritirare lui. Il centravanti nigeriano stavolta non sbaglia, spiazza Terracciano e porta gli azzurri in vantaggio facendo esplodere di entusiasmo il Maradona. All'80' la Fiorentina ha la chance del pareggio, ma Gonzalez da ottima posizione calcia fuori. All'87' clamorosa occasione per Kouame', che lanciato in area non riesce a battere Gollini in uscita, calciando alto. Nel recupero ci prova Anguissa, ma il suo tiro si perde di poco a lato. Finisce 1-0, la festa al Maradona può cominciare. 

Trauma contusivo distorsivo al ginocchio sinistro per Lozano

Hirving Lozano, uscito nel finale di primo tempo nel match contro la Fiorentina, ha riportato un trauma contusivo distorsivo al ginocchio sinistro. Nei prossimi giorni - rende noto il club azzurro - sarà sottoposto a controllo.

Spalletti: "L'incontro con De Laurentiis? Non ci sono problemi"

"L'incontro con De Laurentiis? Non ci sono problemi. Nel senso che loro avevano questa opzione, l'hanno esercitata e io li ringrazio per avermi avvertito che l'hanno esercitata. Poi ci sarà il tempo perchè ci sono ancora tante partite ad arrivare a fine campionato. Io facevo un discorso così perchè i giornalisti mi chiedevano delle cose che non spettano a loro". Così Luciano Spalletti ha parlato del suo futuro al termine della partita ai microfoni di Dazn. 

Festa scudetto Napoli-Fiorentina - foto M.Parisi/NapoliToday

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Gollini; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Olivera; Anguissa, Demme (46' Lobotka), Elmas (84' Zerbin); Lozano (45' Kvaratskhelia), Osimhen (78' Simeone), Raspadori (46' Zielinski). All. Spalletti.

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Dodo, Milenkovic, Igor, Terzic; Duncan (67' Mandragora), Amrabat (76' Kouamè), Bonaventura (67' Castrovilli); Gonzalez, Jovic, Sottil (76' Saponara). All. Italiano.

Arbitro: Marchetti di Ostia

Marcatori: 74' Osimhen rig.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Napoli festeggia nel migliore dei modi: basta un gol di Osimhen per battere la Fiorentina

NapoliToday è in caricamento