menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli-Elfsborg, le parole dei protagonisti

Lavezzi soddisfatto, Mazzarri solo a metà. De Laurentiis si contraddice tra prima e dopo la partita. Il tecnico svedese Haglund fiducioso per la gara di ritorno

 Ecco le dichiarazioni dei protagonisti di Napoli-Elfsborg:

Lavezzi: "Abbiamo vinto ed era importante conquistare il successo all'andata per poi giocarci il passaggio nella sfida in Svezia. Probabilmente un solo gol ci va stretto per tutte le occasioni che abbiamo creato, forse abbiamo avuto troppa fretta sotto porta, ma non abbiamo subìto reti e questo era fondamentale. Sicuramente non siamo ancora al cento per cento ed il ritmo che abbiamo nelle gambe non è ancora quello del campionato, però lavoreremo in questa settimana per poter arrivare a giovedì con una condizione ancora migliore".

Mazzarri: "Non posso che dire bravi ai ragazzi. Abbiamo giocato contro una squadra che aveva già una ventina di partite nelle gambe e che è una delle più forti realtà del campionato svedese. Ma nonostante ciò abbiamo dominato ed abbiamo messo sotto gli avversari. Chiaramente era importante vincere e non prendere gol e sotto questo profilo siamo stati bravi. Abbiamo fatto trenta tiri in porta e creato almeno dieci palle gol pulite. Ci è mancata la brillantezza sotto porta e questo lo si deve anche al momento di preparazione che non è ancora al top. Dovremo andarci a giocare la qualificazione in Svezia, su un campo caldo. Questo ci dà sicuramente apprensione ma credo anche che tra sette giorni staremo ancora meglio come condizione psico fisica. Mi è piaciuto il tridente. Un esperimento che ha dato i suoi frutti. Ha sfiorato il gol anche Cavani e l'intesa in avanti è stata buona. Chiaramente devono stare tutti bene per poter avere un modulo così offensivo, ma sono convinto che è una chiave tattica che si può riproporre in futuro nell'arco di una gara".

De Laurentiis (prepartita a Sky): "L'Elfsborg è un'ottima squadra, Dobbiamo cercare di non prendere gol in casa, e farne due o tre magari per stare tranquilli in vista del ritorno. All'Europa League ci teniamo".

De Laurentiis (post partita): "E' poco importante l'Europa League. Non mi interessa, grazie a Blatter ed a Platini questa competizione non conta più nulla. Ciò che conta è solo la Champions. Per quanto riguarda il risultato abbiamo giocato una gara estiva, eravamo ancora in vacanza".

Haglund (all. Elfsborg): "È un risultato aperto, che ci consente di ribaltare la situazione nella gara di ritorno. Penso che il Napoli sia più deluso di noi. Volevano chiuderla oggi ma noi giochiamo sull'erba sintetica e questo al ritorno ci favorisce".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento