menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maggio

Maggio

Maggio, commosso, resta a guardare da solo la festa del S.Paolo a fine partita

L'esterno azzurro non ha voluto perdersi lo spettacolo degli spalti di Fuorigrotta al termine del match con il Chelsea, rimanendo in solitario sul manto di gioco

C'è una scena della splendida serata del San Paolo che è sfuggita ai più, ma che forse è da considerare tra le più belle in assolute. Al triplice fischio finale, nel tripudio del catino di Fuorigrotta, in cui riecheggiavano a gran voce le note di "O' surdato nnammurato", c'è stato un calciatore del Napoli che ha preferito ritardare l'ingresso negli spogliatoi insieme agli altri compagni, per restare sul manto di gioco a godersi la festa del pubblico partenopeo.

Si tratta di Christian Maggio, che visibilmente commosso, è rimasto fermo al centro del campo, per alcuni minuti, a guardare la sciarpata ed il canto della torcida azzurra. L'esterno di Mazzarri ha girato più volte il suo sguardo verso ogni settore dello stadio, per non perdersi neanche un particolare di un'indimenticabile notte che sicuramente porterà per sempre dentro di sè, nonostante il rammarico per il mancato gol del 4-1.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento