menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzarri: "Pandev potrebbe giocare al posto di Cavani"

Il tecnico azzurro annuncia il turnover in vista del match contro il Cagliari

Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Cagliari. Ecco quanto raccolto da Radio Marte: “E’ una partita importante, non è assolutamente un disturbo prima della Champions. Il nostro obiettivo è quello di crescere in tutte le competizioni, quindi sarebbe stata una gara decisiva anche un mese fa quando la classifica non era questa. Non sarà facile, la partita con il Parma ce l’ha dimostrato. Tra l’altro, il Cagliari ha bisogno di un risultato”.

Mazzarri potrebbe fare turnover: “Devo verificare le forze dei miei giocatori”. Tra i sacrificati potrebbe esserci Cavani: “E’ una possibilità, potrebbe giocare Pandev, deciderò poche ore prima della partita. Hamsik? E’ un giocatore fondamentale, fa quello che serve alla squadra. E’ più vicino ai centrocampisti e non ha perso la sua forza in fase offensiva, quindi va bene così. I falli su Lavezzi? Il discorso è generale, vanno salvaguardati i campioni e bisogna applicare le sanzioni adeguate, altrimenti non si tutela il gioco. Se il Napoli viene messo sotto dagli altri e fa tanti falli, è giusto che venga punito e il discorso vale pure per i nostri avversari”.

La Champions incombe: “La partita del Milan è un monito, anche se io già lo sapevo. Con il Chelsea sarà durissima, sono abituati a queste competizioni. I Blues – tra l’altro – sono più forti dell’Arsenal. Fernandez? E’ entrato a Parma, nel suo ruolo c’è Campagnaro ed è giusto che giochi, quindi Fernandez andrà in panchina”. Il Napoli è in corsa su tutti i fronti: “Ne siamo parlando, è già un sintomo di crescita. Per me è davvero importante. Quello che verrà, sarà ancora più eccezionale. Faremo il massimo nelle due competizioni, Champions e Coppa Italia, senza tralasciare il campionato. Ogni partita va affrontata al meglio. Non guardo né la Lazio, né l’Udinese, noi dobbiamo solo pedalare forte. Tiriamo fuori il massimo da noi stessi. Come allenatore, ho sempre pensato e parlato così, questa è la nostra mentalità”.

Mazzarri è squalificato per la gara di Champions: “Spero sempre nell’appello, vorrei essere in panchina, altrimenti preparerei la gara con Frustalupi, come abbiamo già fatto all’andata. Noi squadra europea? Queste valutazioni mi fanno piacere, io cerco di essere obiettivo e guardo sempre le prestazioni a prescindere dal risultato. Credo che in questi due anni e mezzo chi ci guarda in tv, si diverte. Ce la giochiamo sempre e gli apprezzamenti che riceviamo dall’estero mi fanno molto piacere. Zuniga è un giocatore che ha fatto una crescita vertiginosa in questi anni, è bravo a difendere ed attaccare, a volte l’ho preferito a Dossena perché mi ha dato più garanzie in fase di non possesso. Questo è stato il mio criterio. Il ruolo del colombiano, comunque, è a destra e quando voglio dare un turno di riposo a Maggio, li faccio giocare tutti e due. I problemi sulle palle inattive? A Parma mi sono arrabbiato perché dopo un angolo degli emiliani non siamo stati bravi a rilanciare e loro ne hanno collezionati quattro. Al Tardini, è stata una gara strana. Eravamo condizionati dall’orario e della stanchezza”.

Voeller dice che il Napoli è l’unica squadra che può tenere testa al Barcellona: “Ringrazio della fiducia, ma dico che il Barca è imbattibile. Per ora non gli sta dietro nessuno, Messi è eccezionale. Poi è chiaro che possono trovare un momento di appannamento pure loro”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento