menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzarri: "Concretizzare sin da subito quanto produciamo"

Il tecnico azzurro ha parlato nella conferenza stampa di vigilia del match con il Bologna

Walter Mazzarri ha parlato nella conferenza stampa prepartita. Ecco quanto raccolto dal sito ufficiale del Napoli:

Mister, vuole rivedere il Napoli di Palermo?

"In assoluto nelle ultime due partite ho visto i ragazzi maggiormente responsabilizzati. Ma più che la partita di Palermo, dove forse abbiamo concesso troppo nel primo tempo, mi piacerebbe vedere l'approccio di gara che abbiamo avuto col Genoa. Se noi riusciamo subito a concretizzare le occasioni gol, poi la partita si mette nel miglior modo"

Che Bologna si aspetta?

"Domani giocheremo con una squadra insidiosa che ha un allenatore che ci ha sempre messo in difficoltà quando allenava il Chievo. Sappiamo a cosa andremo incontro. Ho parlato con la squadra e parleremo ancora oggi dopo l'allenamento. Ho visto fiducia e forza negli occhi dei ragazzi".

Davanti a voi c'è uno snodo di calendario che potrebbe essere alleato...

"Il calendario non ci deve interessare. Questa squadra è costruita per pensare ad una partita per volta. Il Napoli per esprimersi bene deve guardare solo a se stesso senza pensare agli altri. Quando giochiamo al massimo possiamo mettere sotto qualsiasi avversario, così come quando non giochiamo al massimo possiamo perdere da chiunque. Noi dobbiamo solamente andare in campo alla nostra maniera e dare il centodieci per cento. E così voglio che accada domani con il Bologna. Se ci facciamo distrarre dal nome dell'avversario, più o meno blasonato, sbagliamo di grosso. Se invece approcciamo la partitacon la giusta paura e il giusto rispetto, allora potremo vedere le nostre migliori caratteristiche. Dobbiamo essere attenti e feroci come è giusto che sia sempre una grande squadra"

Napoli che ha riscoperto il tesoro di Pandev...

"Goran è un grande giocatore, per lui parla la carriera ed i numeri. Questo lo sapevamo sin dall'inizio, lo abbiamo aiutato a mettersi a posto completamente e ora speriamo che possa darci ancora un grande contributo. Ma questo vale per ogni uomo della nostra rosa, ho un parco attaccanti di valore e tutti possono essere decisivi. Pandev è un mio grande orgoglio e le sue parole nei miei confronti sono la migliore gratificazione. A me, al di là di tutto, dà enorme soddisfazione poter mettere un giocatore nelle condizioni migliori di esprimersi. E' capitato con Goran ma anche con altri calciatori che avevano ed hanno un grande bagaglio tecnico che deve essere tradotto in campo".

Sarà così anche per Vargas?

"Sì, il discorso vale anche per lui. L'investimento di Vargas va valutato a lungo raggio. E' un affare che bisognava chiudere a gennaio per anticipare tutti e noi utilizzeremo questi mesi per farlo crescere nel nostro interno e inserirlo gradualmente nei nostri meccanismi. In questi giorni l'ho visto bene organicamente, ha preso il ritmo italiano, si sta allenando e si è già calato nella dimensione del gruppo. Ha capito le dinamiche di gioco e sta comprendendo al meglio la nostra realtà. Si sta impegnando con grande volontà e per questo domani lo porterò in panchina per fargli respirare il clima partita da vicino".

Lavezzi come sta?

"Il dottore mi ha detto che probabilmente martedì potrà tornare ad allenarsi col gruppo e che quindi sarà clinicamente guarito. Lo riavrò a disposizione e valuterò le sue condizioni atletiche di volta in volta. Ciò che tengo a dire è che questo gruppo è cresciuto insieme in questi anni e tutti sono sempre pronti a dare il loro apporto. Da parte mia il discorso non cambia, farò sempre giocare chi sta meglio e che può darmi in quel momento le migliori garanzie di rendimento, per il bene del Napoli"

Mazzarri ed il Napoli, un legame che potrebbe durare a lungo....

"Io sto benissimo qua, e questo è l'aspetto importante. Sapete che del contratto non parlo per il semplice fatto che per me conta solo il campo. Se la squadra ottiene risultati allora c'è gioia e soddisfazione da parte di tutti, per questo io punto solamente alla concretezza per ottenere il massimo. Con la Società va tutto al meglio, c'è sintonia, confronto, dialogo e di più non potrei desiderare. E se la Società dovesse propormi un giorno il prolugamento del contratto, per me sarebbe un grande orgoglio. Ma adesso pensiamo al presente e cerchiamo di preparare al meglio la partita di domani. Ora ho in testa solo il match con il Bologna...".

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento