menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cannavaro illude il San Paolo, ma il Napoli non va aldilà del pari contro il Bari

Un gol del capitano a 4 minuti dal termine fa esplodere di gioia il catino di Fuorigrotta, ma dopo appena 1 minuto gli azzurri si fanno raggiungere da Castillo per il 2-2 finale

Un'occasione sprecata, almeno per come si era messa la gara. E' questo lo stato d'animo del Napoli dopo il match casalingo con il Bari terminato 2-2, nonostante il pareggio sia alla fine il risultato più giusto. I contropiedisti di Ventura Alvarez, Ghezzal e Barreto, orchestrati magistralmente da Almiron, fanno a fettine in più occasioni la difesa azzurra, sprecando numerose palle gol sin dai primi minuti di gioco. Ma già al 11' i galletti vanno in vantaggio: corner di Parisi con traiettoria a girare, Grava si addormenta e Barreto anticipa tutti sul primo palo insaccando nell'area piccola. Il gol beccato, però, non sveglia gli azzurri che rischiano di capitolare ancora per mano di Barreto, che però due volte davanti a De Sanctis non trova la porta, ma al massimo il palo nella seconda occasione. Alla mezz'ora esatta lampo del Napoli: ancora Cavani, al quarto gol in tre partite, pareggia con una rasoiata bassa e precisa all'interno dell'area di rigore, su perfetto assist di Hamsik. Gli azzurri riprendono coraggio e provano a ricacciare il Bari nella propria metà campo, ma il primo tempo si chiude sull'1-1. Al rientro dagli spogliatoi nel Bari non c'è più l'infortunato Barreto, sostituito da Castillo. Il Napoli non decolla e l'ennesima clamorosa palla gol capita sui piedi di Almiron, che si fa ipnotizzare da De Sanctis in uscita. Mazzarri prova a smuovere le acque e toglie Dossena per Zuniga e Grava per Aronica, ma il risultato non cambia, anzi i due cambi si riveleranno decisivi in negativo nell'azione del 2-2. E' l'esordio del Principito Sosa, entrato in luogo di Pazienza, a scuotere gli azzurri, che al minuto 85 trovano il gol con il capitano Paolo Cannavaro, bravo a ribadire in mischia un bel cross di Lavezzi dalla destra. La gioia del San Paolo dura però solamente un giro di lancette, quando Zuniga serve un assist involontario, ma perfetto, a Castillo che solo davanti a De Sanctis mette il sigillo sul 2-2 finale.

NAPOLI-BARI 2-2 (1-1)

NAPOLI: De Sanctis; Grava (25'st Aronica), Cannavaro, Campagnaro; Maggio, Pazienza (31'st Sosa), Gargano, Dossena (20'st Zuniga); Hamsik, Lavezzi; Cavani. All. Mazzarri.

BARI: Gillet; Raggi (22'st Belmonte), A.Masiello, Parisi, S.Masiello (14'st Rossi); Alvarez, Donati, Almiron, Ghezzal; Barreto (1'st Castillo), Kutuzov. All. Ventura.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.

NOTE: Ammoniti Hamsik, Alvarez, Donati, Almiron, Parisi. Angoli 12-4. Recuperi: 2′; 3′.

MARCATORI: Barreto (B) al 12′, Cavani (N) al 30′ pt; Cannavaro (N) al 40′, Castilllo (B) al 42′ st.



LE DICHIARAZIONI DEI GIOCATORI


LE PAGELLE DI NAPOLI-BARI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Salute

Al Policlinico Federico II visite ed esami gratuiti per le donne

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento