menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Llorente

Llorente

Napoli-Atalanta finisce in Parlamento: arriva l'interrogazione

L'iniziativa di senatori e deputati di tutti gli schieramenti politici

"Dopo quanto accaduto nella partita Napoli-Atalanta, il governo assuma iniziative per assicurare a milioni di appassionati di calcio la regolarità e l'imparzialità del campionato di Serie A". E' quanto chiedono senatori e deputati di tutti gli schieramenti politici in un'interrogazione presentata al Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, sia a Palazzo Madama che a Montecitorio.

Assieme ai primi firmatari, Gaetano Quagliariello (presidente del Napoli Club Parlamento) al Senato e Paolo Russo alla Camera, hanno finora sottoscritto le interrogazioni i senatori Giacomo Caliendo, Luigi Cesaro, Annamaria Parente e Gianni Pittella, e i deputati Luigi Casciello, Antonio Pentangelo, Gianfranco Rotondi, Carlo Sarro, Raffaele Topo e Catello Vitiello. Altre adesioni continuano ad aggiungersi in queste ore. "Tra i compiti del ministero - osservano gli interroganti - rientra l'attività istituzionale per la lotta alla manipolazione dei risultati sportivi nonché la promozione della lealtà come componente qualificante di ogni iniziativa sportiva".

"Con il rigore negato al Napoli in maniera plateale e il rifiuto provocatorio dell'arbitro di ricorrere finanche alla tecnologia Var, il Napoli è stato palesemente frodato perdendo due punti in classifica, scendendo al quinto posto", rilevano i parlamentari, che chiedono al Ministro un intervento a tutela "della regolarità e dell'imparzialità" del campionato.

"Il fallo di ieri sarebbe stato fischiato persino a rugby"

"Quello di ieri era un fallo a danno del Napoli che sarebbe stato fischiato persino a rugby. E allora è giusto sollevare l'attenzione in sede politica e istituzionale al governo rispetto a quanto accade nel mondo del calcio, che oltre a muovere una mole enorme di interesse, è anche un'agenzia educativa in cui dovrebbe essere la lealtà il principio guida. O vogliamo che il criterio sia quello della legge del più forte?". Lo dice all'Adnkronos il senatore Gaetano Quagliariello, leader di Idea e presidente del Napoli Club Parlamento, promotore dell'interrogazione al Senato destinata al Ministro dello Sport Spadafora. "L'interrogazione parte, sì, da tifosi della propria squadra, ma ho ricevuto numerosissime telefonate di solidarietà da parte di colleghi tifosi di altre squadre, Juventus compresa... Cosa può fare il ministro? Potrebbe fare un richiamo ad una maggiore attenzione e questo avrebbe una grandissima importanza dal punto di vista etico e morale", ha concluso Quagliariello. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento