rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Notizie SSC Napoli

Prova di forza del Napoli: battuta l'Atalanta per 2-0 al Maradona

Un gol da cineteca di Kvaratskhelia ed uno di Rrahmani nella ripresa regalano tre punti importanti agli azzurri

Grande prova di forza del Napoli, che riscatta immediatamente la sconfitta interna contro la Lazio battendo l'Atalanta per 2-0 al Maradona. Dopo un primo tempo complicato, con gli ospiti molto attenti in fase difensiva, gli azzurri sbloccano il match nella ripresa con l'ennesimo gol da cineteca di Kvaratskhelia e la rete di testa di Rrahmani a chiudere ogni discorso. Un successo molto importante per gli uomini di Spalletti, in virtù anche della sconfitta rimediata dall'Inter in casa dello Spezia.

Le scelte degli allenatori

Sorpresa in casa azzurra, con Gollini che in extremis rimpiazza Meret. Spalletti, orfano dello squalificato Mario Rui e dell'infortunato Lozano, sceglie Olivera e Politano nell'undici titolare. Gasperini, invece, sceglie a sorpresa una coppia d'attacco 'pesante', formata dall'ex di turno Zapata e dall'attesissimo Hojlund. Fuori Lookman.

Patch speciale sulla maglia del Napoli

Patch speciale sulla maglia della squadra azzurra contro il razzismo. "Keep racism out" la scritta sulle maniche della casacca di gioco indossata nel match contro l'Atalanta.

Il match

Il Napoli parte subito forte ed in maniera convinta. La prima azione pericolosa arriva al minuto 5, con un tiro di Politano che viene deviato un angolo da Musso. Al 27' azione personale di Kvaratskhelia, che arriva sul fondo e calcia, ma Musso devia ancora in angolo. Alla mezz'ora ci prova Osimhen di testa, su punizione calciata da Zielinski, ma il pallone si perde alto sopra la traversa. Al 40' è ancora Musso a salvare su Politano, che calcia in ottima posizione a centro area. Al 43' primo cambio del match: problemi per Djimsiti nell'Atalanta, che viene sostituito da Demiral.

Hojlund resta negli spogliatoi, al suo posto c'è Muriel. Al 48' Osimhen in rovesciata prova a sorprendere Musso, che però fa ancora buona guardia. Al 58' è ancora il nigeriano a provarci, stavolta di testa su cross di Politano, ma il pallone finisce a lato. Passa un minuto e Osimhen serve Kvaratskhelia che fa ammattire la difesa dell'Atalanta prima di depositare il pallone in porta con un gol da cineteca e portare il Napoli in vantaggio. Al 65' primi cambi anche tra le fila azzurre: dentro Ndombele ed Elmas al posto di Zielinski e Politano. Al 68' Gasperini inserisce Zappacosta e Boga per Mahele e Pasalic. Al 72' squillo di Muriel, ma Gollini chiude in angolo. Al 75' problemi per Kim, che deve lasciare il posto a Juan Jesus. Al 76' Rrahmani anticipa tutti in area di testa e raddoppia, su calcio d'angolo battuto da Elmas. All'82' Gollini diventa protagonista con una gran parata su tiro di Ruggeri. All'85' fuori Osimhen (non felicissimo della sostituzione) e Kvaratskhelia tra gli applausi del Maradona, dentro Simeone e Zerbin. All'88' Gasperini tenta l'ultima carta con l'ingresso di Lookman. Ma per gli orobici è tutto inutile. Finisce 2-0 e dagli spalti del Maradona riparte il coro "la capolista se ne va". 

La gioia di De Laurentiis

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Gollini, Di Lorenzo, Rrahmani, Kim (76' Juan Jesus), Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski (66' Ndombele); Politano (66' Elmas), Osimhen (85' Simeone), Kvaratskhelia (85' Zerbin). All. Spalletti.

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi (89' Lookman), Djimsiti (44' Demiral), Scalvini; Maehle (68' Zappacosta), De Roon, Ederson, Ruggeri; Pasalic (68' Boga); Hojlund (46' Muriel), Zapata. All. Gasperini. 

Arbitro: Colombo di Como

Marcatori: 60' Kvaratskhelia, 77' Rrahmani

Note: ammoniti Ruggeri, Osimhen, Scalvini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova di forza del Napoli: battuta l'Atalanta per 2-0 al Maradona

NapoliToday è in caricamento