Venerdì, 14 Maggio 2021
Notizie SSC Napoli

Mazzarri: "Questa squadra merita di essere sostenuta"

Il tecnico azzurro ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con l'Atalanta

Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con l'Atalanta. Ecco quanto evidenziato dal sito ufficiale del Napoli:

Mister, dopo la sconfitta di Roma che animo c'è nel gruppo?

"Non voglio rifarmi ai luoghi comuni. Io vi invito semplicemente a guardare la partita dell'Olimpico per capire quanto questa squadra sia unitissima. Da tre anni vi dico che io guardo proncipalmente alle prestazioni ed a Roma abbiamo disputato unìottima gara in quanto a gioco, occasioni e parametri oggettivi. I ragazzi al termine della partita erano amareggiatissimi nello spogliatoio, perchè nessuno riusciva a spiegarsi come sia potuta arrivare questa sconfitta. Siamo stati superiori alla Lazio, dopo il pareggio abbiamo avuto un rigore netto negato, un fuorigioco inesistente che ha fermato Cavani ed un'altra occasione gol con Pandev. Potevamo andare noi avanti 2-1 ed invece la Lazio, che sin lì aveva fatto pochissimo, ha trovato uno straordinario gol di Mauri che magari lo farà due volte nella vita sua. Per questo basta vedere la partita per capire che la squadra è viva, orgogliosa e motivata. E vogliamo dimostrarlo sin da domani con l'Atalanta".

Avete già superato un momento difficile in questa stagione...

"Sì, capitò nella partita con il Chievo quando vincendo demmo una sterzata al campionato. Adesso vorrei che il San Paolo ci aiutasse proprio come quel giorno lì. I tifosi e la squadra devono formare un corpo unico per riprendere il nostro cammino. Questi ragazzi meritano tutto l'appoggio del pubblico perchè stanno disputando una grandissima annata. Sapevamo questa estate che la Champions avrebbe sottratto energie, ma era in preventivo. Siamo stati bravi a conquistare l'obiettivo della finale di Coppa Italia che veramente ritenevamo potesse essere importante, e la dimostrazione è stata che abbiamo speso tanto in termini di forza nervosa per ribaltare il risultato con il Siena. Io vi dico che difficilmente troverò mai nella mia vita un gruppo più affiatato ed unito di questo. Quest'anno stiamo ulteriormente crescendo e se guardiamo il gioco nove partite su dieci creiamo più occasioni dell'avversario...".

Che partita sarà con l'Atalanta?

"Piena di insidie come al solito. A Napoli vengono tutti a giocarsi la partita della vita e questo testimonia di quanto sia cresciuta la squadra. Domani dovremo dare il massimo per riscattarci subito. Per questo faccio un appello ai tifosi affinchè spingano la squadra fino al 96esimo. Abbiamo sette partite e vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità fino al termine della stagione".

Credete al terzo posto?

"Noi non abbiamo fissato alcun obiettivo all'inizio dell'anno che non fosse quello della crescita. E la gente lo ha capito perchè questa squadra incarna alla perfezione il sentimento popolare e la passione della gente. I ragazzi non solo sudano la maglia ma danno sempre tutto, anche oltre le loro possibilità. Domani dobbiamo essere forti è uniti. E' stato bellissimo cantare 'o surdato 'nnammurato per tanto tempo, al punto che adesso lo cantano gli altri perché in questi anni glielo abbiamo impresso bene nella memoria. Questo è motivo di orgoglio per tutti...".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzarri: "Questa squadra merita di essere sostenuta"

NapoliToday è in caricamento