menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe e "ammutinamento", i giocatori del Napoli perdono il primo round contro la società

Volevano ricusare l'arbitro della controversia, non ci sono riusciti

È stato respinto, dal giudice unico del tribunale di Napoli Arduino Buttafoco, il ricorso presentato da alcuni calciatori del Napoli in cui questi chiedevano la ricusazione dell'arbitro Bruno Piacci.

La controversia è quella delle multe richieste dal Napoli dopo il cosiddetto "ammutinamento" che portò alla sospensione del ritiro imposto dalla società ai calciatori. Insigne, Lozano, Manolas, Mertens, Milik e Zielinski sostenevano che Bruno Piacci fosse da ricusare perché nominato dal Napoli in altri arbitrati. Alla fine resterà al suo posto, così come i vari arbitri nominati dai singoli giocatori. I tribunali competenti (16 di Napoli e 8, multe sotto i 50mila euro, di Roma) ora nomineranno i presidenti dei 24 collegi - uno per ogni calciatore.

Tempi ancora lunghi quindi, col Napoli che si appresta ad tour de force decisivo tra campionato e - soprattutto - Champions League e Coppa Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento