menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ansa

Ansa

Coppa Italia addio, il Napoli perde con il Milan 2-0

Fase difensiva da rivedere, attacco non ispirato: gli azzurri escono dalla competizione ed ancora una volta non fanno gol al Meazza

Sfuma la Coppa Italia per il Napoli di Ancelotti, sconfitto a Milano con il Milan 2-0 in quella che si è rivelata la serata della consacrazione rossonera di Piatek.

Il Napoli si è presentato al calcio di inizio con più di qualcosa di diverso rispetto alla partita di campionato di sabato. Non ci sono più tutti gli attaccanti in campo – Insigne e Callejon erano schierati come esterni di centrocampo – ma giocano insieme Zielinski, Allan, Diawara e Fabian con davanti Milik e Insigne. Si ricomincia comunque da dove ci si era lasciati: pressing alto da entrambe le parti ed apparente equilibrio in campo.

Ancora cori discriminatori dalla curva milanista

Un errore di Maksimovic al 10mo però lascia libero Piatek di seguire una sua ottima intuizione in velocità verso la porta di Meret: il polacco porta il Milan in vantaggio segnando la sua prima marcatura in rossonero. Il Napoli prova a reagire, attacca ma non punge, e per due volte arriva con Insigne a tu per tu con Donnarumma: il 24 azzurro, prima servito dalla destra e poi lanciato in profondità, tira entrambe le volte sul portiere. Al 27mo, nuova doccia fredda. Di nuovo Piatek lanciato in profondità, di nuovo difesa azzurra impacciata (stavolta Koulibaly), di nuovo gol.

LA CRONACA DEL MATCH

Il Napoli accusa il colpo e continua a riproporsi sterile dalle parti di Donnarumma, fino al duplice fischio.

Nel secondo tempo si parte con Ounas al posto di Allan - sostituzione che potrebbe far discutere in settimana - poi Mertens per Diawara (al 58mo) e Callejon per Malcuit (85mo). Gli azzurri si rendono pericolosissimi in diverse occasioni, soprattutto da corner, e con un velenoso tiro di Ounas al 65mo. È forcing, quello del Napoli, ma la porta di Donnarumma resta inviolata.

Una sconfitta maturata nel primo tempo e per disattenzioni difensive – non solo di reparto – che brucia: sfuma un altro obiettivo per gli azzurri, la cui stagione inizia, già a gennaio, ad avere poco da dire.

Il commento di Ancelotti: "Solo un incidente di percorso"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento