rotate-mobile
Notizie SSC Napoli

Luci a San Siro: il Napoli a Milano per un'altra grande notte di calcio

Gli azzurri sfidano i rossoneri al Meazza nel big match della settima giornata di campionato. Spalletti deve rinunciare ad Osimhen, Pioli a Leao. Copertura televisiva planetaria per la partita

I riflettori del mondo del calcio saranno puntati questa sera sullo stadio Giuseppe Meazza per Milan-Napoli, il big match della settimana giornata del campionato di Serie A. Copertura planetaria per la sfida tra azzurri e rossoneri, attualmente appaiati in classifica, con tantissime emittenti televisive che trasmetteranno l'incontro in tutti e 5 i continenti. 

"Sia noi che il Milan stiamo bene come condizione. Si sfidano due squadre che cercano sempre la vittoria. Sarà una bella partita per il calcio italiano. Napoli e Milan si assomigliano come concezione di gioco, lo ha detto anche Pioli. Loro sono i campioni d'Italia. Se vogliamo riuscire a spuntarla, dobbiamo essere più aggressivi di loro e stare attenti a non perdere la palla, perchè loro sanno ribaltare subito la situazione e attaccare gli spazi". Così Luciano Spalletti nel corso della conferenza stampa di vigilia. Il tecnico azzurro non sarà in panchina a San Siro a causa della squalifica inflittagli dal Giudice sportivo dopo l'espulsione rimediata nel finale del match contro lo Spezia. A guidare Di Lorenzo e compagni ci sarà il vice Domenichini.

Osimhen e Leao i grandi assenti

Spalletti recupera Lozano, assente nella trasferta di Champions League a Glasgow, ma deve rinunciare ancora all'infortunato Osimhen, che rientrerà solamente dopo la sosta per le nazionali. Non va meglio a Pioli che dovrà rinunciare allo squalificato Leao e agli infortunati Rebic e Origi, oltre che ai lungodegenti Ibrahimovic e Florenzi. 

Le statistiche di Milan-Napoli

I dati statistici più interessanti su Milan-Napoli diffusi dalla Lega Serie A:

* Il Milan ha vinto l’ultima partita di campionato contro il Napoli, dopo una serie di due sconfitte consecutive; i rossoneri non vincono due gare di fila con i partenopei dal 2010/11, con Massimiliano Allegri in panchina.

* Il Milan ha perso le ultime due partite casalinghe di campionato contro il Napoli, entrambe con il punteggio di 1-0; solo nel 1979 i rossoneri sono arrivati a tre sconfitte interne consecutive contro i partenopei in Serie A TIM, mai a tre sfide di fila senza reti.

* Il Milan è imbattuto da 22 partite in Serie A TIM, grazie a 15 vittorie e sette pareggi; per i rossoneri è la serie più lunga dalla striscia di 27 gare senza sconfitte raggiunta nel gennaio 2021.

* Il Milan ha vinto le ultime sei partite casalinghe in Serie A TIM, mantenendo quattro volte la porta inviolata nel periodo; è dal 2013 che la squadra rossonera non arriva a sette successi interni consecutivi (otto in quel caso) – quella serie, tuttavia, si fermò con un pareggio contro il Napoli.

* Il Napoli ha mantenuto la porta inviolata in sei delle ultime nove gare di campionato (0.4 gol subiti a partita), tante volte quante nelle precedenti 25 (media di 1.1 reti concesse).

* Il Napoli ha ottenuto sette punti nelle prime tre trasferte di questo torneo; la squadra partenopea potrebbe rimanere imbattuta nelle prime quattro gare esterne di un campionato di Serie A TIM per la terza stagione di fila, risultato mai raggiunto in precedenza.

* Il Napoli è la squadra che conta più recuperi offensivi in questo campionato (60) ed è prima anche per conclusioni in seguito a queste situazione di gioco (13).

* Solo il Milan (sette) ha guadagnato più punti da situazione di svantaggio rispetto al Napoli (sei) in questo campionato di Serie A TIM.

* Negli ultimi due campionati di Serie A TIM, Rafael Leão ha saltato quattro partite; senza l’esterno, il Milan ha una percentuale di successi del 50% e una media punti di 1.8, dati che salgono a 70% e 2.3 con lui in campo.

* Il Milan è la vittima preferita di Piotr Zielinski in Serie A TIM; il centrocampista del Napoli ha realizzato quattro reti contro i rossoneri nel massimo campionato, tutte concentrate nelle prime 10 sfide, essendo rimasto a secco nelle ultime sette – contro gli avversari di giornata ha anche realizzato la sua prima doppietta nella competizione, il 25 agosto 2018.

La sestina arbitrale

Sarà l'arbitro Maurizio Mariani della sezione di Aprilia a dirigere Milan-Napoli, gara valida per la settima giornata di Serie A, in programma domenica sera a San Siro. Il fischietto romano sarà coadiuvato dagli assistenti Preti e Berti.Quarto uomo Dionisi. Al Var ci sarà Irrati, assistito da Giallatini.

L'ultimo precedente di Mariani con gli azzurri risale al 10 aprile scorso, quando la Fiorentina vinse al Maradona per 3-2.

Minuto di raccoglimento prima del fischio d'inizio

Prima del fischio d'inizio di Milan-Napoli, come per tutti i match dei campionati di calcio in programma nel fine settimana, sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell'alluvione nelle Marche. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci a San Siro: il Napoli a Milano per un'altra grande notte di calcio

NapoliToday è in caricamento