menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mazzarri

Mazzarri

Mazzarri: "O arrivano altri top-player, o è meglio restare così"

Il tecnico azzurro pronto ad accogliere a braccia aperte Rossi e chiunque altro potrà arricchire la qualità della rosa a sua disposizione

Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Ecco quanto raccolto da Calcionapoli24: "Andiamo ad affrontare una stagione di spessore con campionato, Champions, quindi di prestigio. Stiamo lavorando in modo graduale con lavoro atletico, tecnico, tattico, ma in più abbiamo cercato di temprare la nostra esperienza internazionale. Le risposte sono ottime al di là dei risultati che ora poco contano, mi interessa la prestazione soprattutto per valutare i nuovi insieme al mio staff. Lavezzi? Le decisioni le ho sempre prese io da quando sono a Napoli. Ho sentito il calciatore e con lo staff abbiamo deciso che fosse giusto così in base a quello che mi ha detto. Vi racconto un aneddoto: De Sanctis mi ha chiesto un permesso speciale dopo la nazionale e gliel'ho dato, e parliamo di un grande atleta. Mazzarri poi da un permesso, la società è sovrana. Lavezzi vuole iniziare l'annata nel migliore dei modi, tutto il resto non compete a me visto che la società lo ha autorizzato. Rossi? Come allenatore io vorrei allenare 22 top player al massimo delle potenzialità tecniche, poi se se siamo 24, 25, 26, lo gestisco, ma se mi chiedete il numero ideale, vi dico 22 giocatori, lo ha detto anche Mourinho. E' normale per un tecnico volere il meglio, ma poi è chiaro che mi serve qualità non un giocatore solo per aumentare il numero. Rossi, Nilmar, Tevez è normale che direi di si e che il gruppo li accoglierebbe a braccia aperte, ma acquistare tanto per acquistare, no. Se arrivassero grandi campioni sarei un pazzo a dire di no. Rendimento? In base ai parametri societari credo che abbiamo fatto il meglio, e dobbiamo continuare così. Abbiamo fatto le scelte migliori e sono arrivati calciatori in merito a questi parametri. Rossi? Magari arrivasse domani, migliorerebbe la qualità della rosa, ce ne sono anche in Italia ma non è giusto fare nomi per le nostre strategie. Il gruppo sarebbe felice di accogliere Pepito. Senza Lavezzi? No, con Lavezzi. In campo ci sono 10 giocatori che corrono, Mazzarri vuole che in ogni ruolo ci siano due protagonisti alla pari. Abbiamo tre top player costruiti in casa, ora se potessi, ne vorrei altri come loro per farli alternanare per averli sempre freschi. Ogni tecnico vorrebbe due squadre. Voglio gestire top player, non è vero il discorso che voglio gestire pochi calciatori, conta la qualità. Il Milan di Capello e i grandi club hanno sempre avuto due calciatori importanti per ruolo, bisogna nel tempo tendere a questa strategia. Vucinic? Era il primo della lista per la sua duttilità a sostituire sia Lavezzi e Cavani all'occorrenza. Balotelli? Classe enorme, poi tutti sappiamo che deve imparare a stare in gruppo. Se lo dovessero prendere impazzirei e lavorerei come un matto per farlo rendere al massimo. Gargano? E' arrivato e si è messo al servizio del gruppo. Mallorca? Domani voglio riscontri di condizione e farò giocare chi ha giocato meno per arrivare alla prima con tutti pronti eventualmente a scendere in campo. Fernandez? E' giovanissimo, sta facendo bene, ma Campagnaro lo stiamo aspettando. Per la prima di campionato vorrei che la squadra dimostri di esser pronta nel senso che ha recepito i miei dettami. Vidal? Primo della lista da me menzionato. I nostri osservatori me l'hanno segnalato tempo fa, i motivi per i quali non è venuto non li so. Ruiz? E' un giocatore che mi darà garanzie, rientra nel discorso dei due per ruolo. Mercato? Le scelte di mercato non le commento. Trezeguet? Voglio campioni che sono, non che furono. E' stato un grande, ma non è più funzionale. Io non lo reputo un rinforzo visto che sarebbe stato considerato tale. Voglio campioni che riescono a mettersi in competizione con i nostri top player. Lucarelli ha caratteristiche diverse perchè è un guerriero che vede la porta, è diverso da Trezeguet, e lavora per la squadra. E' l'unico che sa fare reparto da solo e Trezeguet che vede la porta come pochi, non ha questa caratteristica. Criscito? E' un altro che avrei voluto ma non rispondo per il mercato e le sue scelte in fase di chiusura delle trattative. Lavezzi e Cavani? Si alleneranno e anticiperanno la prima settimana con i test di Pondrelli che deciderà cosa fare per iniziare dalle basi. Hanno giocato molto l'anno scorso, non hanno per caratteristiche bisogno di perder peso, sono atleti straordinari. Obiettivi? L'anno scorso per me abbiamo vinto lo scudetto se solo vedete la differenza di ingaggi con quelle società che poi sono finite dietro di noi, dal mercato non mi aspetto nulla. Napoli - Siviglia? Spero di avere a disposizioni i calciatori, mi dispiacerebbe che per una sfida così si possano avere problemi del genere. Lavezzi? Ci ha tenuto a farmi vedere che è in forma, poi quello che succederà, non lo so".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento