menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mazzarri

Mazzarri

Mazzarri: "Penseremo solo alla Lazio, posso assicurarlo"

Il tecnico azzurro non vuol sentir parlare di Manchester City e punta l'obiettivo solo sul campionato

Walter Mazzarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Lazio. Ecco quanto evidenziato dal sito ufficiale della società partenopea:

Mister, arriva la capolista...

"Sì, la forza della Lazio è tanta e ovviamente ci può preoccupare. Sappiamo che fuori casa riescono ad esprimersi anche meglio, hanno vinto quattro partite esterne, ed hanno una rosa di qualità. Hanno alcune assenza ma hanno un organico competitivo che può mettere in difficoltà chiunque. Danno pochi punti di riferimento ed è una squadra che ha uomini che sanno inserirsi bene. Io all'inizio della stagione avevo preannunciato per la Lazio una stagione da protagonista. Di certo dovremo essere bravi a capitalizzare il possesso palla anche sfruttando magari i calci piazzati".

Quanto peserà l'attesa per la grande sfida Champions di martedì?

"Io penso alla Lazio e basta. E tutti dovremo fare così, io, la squadra e i tifosi. I ragazzi sono talmente intelligenti e maturi da essere solamente concentrati sulla partita di sabato. Al Manchester ci penseremo dopo. L'impegno di Champions non ci distoglierà l'attenzione da un match così importante come quello con la capolista"

Domani può essere un match determinante per il campionato?

"Le partite sono tutte importanti ma sinceramente non la vedo determinante. Siamo all'inizio, sicuramente affrontiamo la capolista, una grande squadra ed è un match di spessore, chiaro che è così. Ma determinente non la posso definire come partita perché la stagione è lunga. Per noi un primo bilancio si potrà dire alla fine di questo ciclo di queste nove partite. Personalmente io, lo sapete, vorrei vincerle tutte e dare il massimo, ma sarà il campo ha dare il suo verdetto. Secondo me i campionati si decidono in primavera".

Gargano sembra recuperato, ci sarà?

"Devo fare molte valutazioni su vari uomini compreso Gargano. Devo tutelarlo ed essere certo delle sue condizioni. Dovrò stare attento a far ruotare bene tutti e già a partire da domani devo fare dei ragionamenti per il ciclo di quattro match che finisce con la Juve tra undici giorni. Tra l'altro bisogna dire che sono rientrati i nazionali alla spicciolata e devo anche vedere come stanno. Oggi è il primo allenamento vero che faccio in funzione della Lazio. Io voglio che tutti siano brillanti affinchè possano dare il massimo in ogni partita. A me dispiace solo di poter allenare sempre meno i ragazzi sul campo, non poter tastare la condizione giorno per giorno, perché ormai giochiamo sempre e ci sono i nazionali in giro per il mondo. Dobbiamo pensare partita per partita e cercare di mettere in campo gli uomini che sono più pronti al momento, anche puntando sulla sensazione".

Per Pandev potrebbe essere stimolante incontrare la sua ex squadra...

"Pandev deve solo star bene fisicamente e recuperare la condizione. Per il resto è un giocatore importante che saprà darci un grande contributo nell'arco della stagione. La sua carriera parla per lui e appena sarà al top sarà determinante per noi".

Cosa dice al popolo azzurro in vista di questo sabato sera importante ed emozionante?

"Dico ai tifosi quello che dico sempre. La forza di avere dalla nostra parte questo pubblico che ci dà carica ed energia positiva per noi è importantissimo. Esorto tutti a pensare solo alla Lazio perché per noi è una partita delicata e difficilissima. I nostri tifosi hanno apprezzato il nostro processo di crescita e sanno che al di là del risultato la squadra dà tutto in campo. Il pubblico questo lo apprezza e ci spinge a dare sempre il meglio. Dovrà essere così anche domani. Tutte le nostre energie, comprese quelle dei tifosi, dovranno essere concentrate su questa partita".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento