menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mazzarri al Premio Bearzot

Mazzarri al Premio Bearzot

Mazzarri: "Lavezzi? Ci sono interessi di società e giocatore, ma mi dispiacerebbe..."

Il tecnico toscano è stato insignito del Premio Bearzot nella splendida cornice di Castel dell'Ovo, rilasciando anche alcune dichiarazioni sul futuro del Napoli

Walter Mazzarri ha ritirato questa mattina, nella splendida cornice di Castel dell'Ovo, la seconda edizione del premio intitolato alla memoria di Enzo Bearzot, il tecnico campione del mondo nel 1982. Presenti anche il numero uno del Coni Gianni Petrucci ed il presidente della Figc Giancarlo Abete.

L'allenatore del Napoli, che ha devoluto alla ricerca italiana sul cancro il premio in denaro messo a disposizione dall'Acli, a margine della premiazione ha rilasciato anche alcune dichiarazioni sul futuro azzurro, raccolte da Napoli Today:

PREMIO - "Questo riconoscimento per me è innanzitutto motivo di orgoglio, per essere accostato ad un allenatore di tale livello, ma rappresenta soprattutto una gratificazione dopo tanti anni di carriera, costellata da sacrifici".

VITTORIA COPPA ITALIA - "La vittoria di questo trofeo non la ritengo nè un punto di arrivo, nè un punto di partenza, ma solamente una tappa di uno straordinario percorso iniziato tre anni fa".

LAVEZZI - "Non so cosa dire sull'argomento. Quando ci sono in ballo gli interessi di società e calciatore, gli allenatori c'entrano poco e sono gli ultimi a sapere le cose. Se dovesse andar via, comunque, mi dispiacerebbe. Tutti i miei calciatori sono un pò come figli, le sue lacrime di Roma, poi, mi hanno commosso".

INCONTRO CON DE LAURENTIIS - "Il presidente, come è noto, non è in Italia in questo momento. Nei prossimi giorni abbiamo un appuntamento telefonico per fissare un incontro, al quale andrò molto volentieri e con molta tranquillità. Io sono un dipendente e devo attendere direttive dalla proprietà".

FUTURO - "Come ho già avuto modo di ripetere più volte, ho un contratto fino a giugno 2013 che dal canto mio intendo rispettare. Io, però, sono solo una componente, non posso sapere quale siano le intenzioni della società. Per quanto riguarda il mercato, fatemi prima incontrare la società e poi saprò dirvi qualcosa in più".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento